Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

In bilico tra due mondi con Emmanuel Carrère

Al Filmstudio 7B una prima visione da non perdere

Un’immagine del film
Un’immagine del film
Un’immagine del film

Straordinaria prima visione esclusiva al Filmstudio 7B da stasera: in scena il film ‘Tra due mondi’ di Emmanuel Carrère. Marianne, scrittrice, per svolgere un’indagine sul mondo del lavoro precario si fa assumere in una squadra di pulizia che rassetta le cabine dei traghetti: lo fa in incognito, creando rapporti stretti con alcuni dei suoi colleghi, immergendosi in un ambiente e in una cultura, in un vissuto concreto fatto di intimi legami, confessioni, condivisione quotidiana. L’investimento umano ed emotivo le crea dilemmi, soprattutto alla luce dell’intesa con Christelle di cui vampirizza l’esperienza di vita. L’oscillare della donna tra un dentro (il reale vivere precario) e un fuori (la sua scrittura) riflette quello del film che da un lato rappresenta una situazione, dall’altro evidenzia i limiti dello sguardo lanciato su di essa. Carrere, giocando di messa in abisso, paventa l’impossibilità di mutuare realmente condizioni e punti di vista altrui, da scrittore teorizza sull’ambiguità del proprio metodo letterario e, indirettamente, sembra ragionare sulla sottaciuta vena paternalistica di tanto cinema sociale. Se non c’è rischio ed effettiva messa in gioco del proprio status, dirsi di essersi mimetizzati in un altro mondo per rendere visibili gli invisibili è un alibi che rassicura la coscienza, una chimera autoassolutoria, la gratifica morale che vela l’utilitarismo e il narcisismo di fondo dell’operazione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?