Ambulanza
Ambulanza

Modena, 11 settembre 2018 - Stava percorrendo la strada in sella allo scooter quando, all’improvviso, è stato travolto da un autocarro intento ad entrare in un cortile. Sono gravissime le condizioni di un 42enne di Castelfranco, ora ricoverato in rianimazione a Baggiovara.

Quello di ieri mattina è l’ennesimo e drammatico incidente stradale che si verifica tra la città e la provincia in questi giorni. Solo due giorni fa, in via Respighi, un altro centauro ha riportato gravi lesioni dopo lo scontro con un’auto. Su entrambi gli schianti e sulla loro dinamica sono ora in corso serrati accertamenti da parte della polizia municipale di Modena, chiamata a far luce sulle responsabilità degli scontri.

La scorsa settimana due persone, un 16enne a Serramazzoni e un 38enne a Bomporto hanno perso la vita sempre a seguito di gravi schianti. L’episodio, ieri, è avvenuto intorno alle 10.30 su via Emilia Est, poco prima del semaforo in località Fossalta. Incrocio più volte finito al centro delle cronache proprio per gravi incidenti e, la mattina, particolarmente trafficato.

Il 42enne stava percorrendo la via Emilia in sella allo scooter, appunto. Nella stessa direzione di marcia viaggiava su un autocarro anche un uomo residente a Campogalliano, che trasportava prodotti alimentari. Entrambi provenivano dal centro città diretti verso la periferia. All’improvviso l’autocarro ha svoltato a sinistra per entrare in una zona adibita anche a parcheggio, dove si affacciano diverse attività commerciali. E’ in quel momento che i due mezzi si sono scontrati: l’autocarro è infatti entrato violentemente a contatto con il mezzo a due ruote, forse impegnato in una manovra di sorpasso. Ma su questo aspetto gli accertamenti sono in corso. Fatto sta che, a causa del violentissimo urto, il motociclista è stato sbalzato a terra.

Il conducente dell’altro mezzo ha subito dato l’allarme e, poco dopo, sul posto sono intervenute ambulanza e automedica. Le condizioni del 42enne sono apparse subito gravi ai sanitari che, dopo aver stabilizzato il ferito, lo hanno trasportato d’urgenza all’ospedale di Baggiovara. L’uomo è ora ricoverato in terapia intensiva a causa dei numerosi e gravi traumi riportati. La prognosi resta riservata.

Dopo aver spostato i mezzi, di cui il magistrato di turno ha disposto ora il sequestro, la pattuglia della Municipale ha regolato il traffico che in breve è tornato alla normalità. Secondo i recenti dati riguardanti gli incidenti su tutto il territorio provinciale, gli stessi risulterebbero in linea con quelli del precedente anno ma la gravità sarebbe maggiore. Inoltre, purtroppo, i decessi risultano in aumento in particolare tra i conducenti di sesso maschile.