Quotidiano Nazionale logo
24 mar 2022

Ital-frutta pioniera nella lotta alla cimice asiatica Test positivi con l’impiego di un insetto antagonista

Si sta sperimentando nella Bassa Modenese un metodo di lotta alla cimice asiatica che sembra dare risultati incoraggianti.

La cooperativa Ital-frutta di S.Felice sul Panaro (aderente a Confcooperative Modena) ha eseguito i primi lanci di Anastatus bifasciatus, un insetto autoctono in grado di contrastare la cimice asiatica. "La nostra cooperativa ha effettuato una prima prova, ottenendo piccoli ma significativi risultati – conferma Sara Bellelli, tecnico di Ital-frutta – La sperimentazione ha interessato tre aziende frutticole, di cui due specializzate in pero e una con pero e drupacee. Abbiamo eseguito due lanci di Anastatus, a metà e fine luglio 2021 per le aziende con pero, più anticipati per l’azienda con drupacee. Gli insetti sono stati lanciati nei bordi, vicino a un argine di un canale, in un boschetto non lontano dai frutteti. Lo scopo era inoculare l’insetto antagonista e verificare la sua efficacia in questo ambiente".

A settembre 2021 sono stati eseguiti i rilievi, in collaborazione con Bioplanet, un’azienda di Cesena. Le prove hanno manifestato una parassitizzazione delle ovature di cimice dal 20 al 30%, con una media del 25%.

"È un risultato incoraggiante, in quanto si è trattato del primo anno di prova – dichiara Alberto Poletti, vice presidente della cooperativa Ital-frutta – Stiamo valutando non solo di ripetere i lanci, ma anche di aumentare le aziende coinvolte già nel 2022".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?