Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 giu 2022

La grande musica in piazza a Carpi Noa festeggia i trent’anni di carriera

Artisti con la maiuscola a Festival Mundus e Carpinmusica: il primo luglio Paolo Belli, il 26 Manuel Agnelli

21 giu 2022
L’artista israeliana Noa celebra a Carpi i trent’anni di carriera
L’artista israeliana Noa celebra a Carpi i trent’anni di carriera
L’artista israeliana Noa celebra a Carpi i trent’anni di carriera
L’artista israeliana Noa celebra a Carpi i trent’anni di carriera
L’artista israeliana Noa celebra a Carpi i trent’anni di carriera
L’artista israeliana Noa celebra a Carpi i trent’anni di carriera

Sarà Noa a inaugurare sabato il Festival Mundus (realizzato da Ater Fondazione) e Carpinmusica, la stagione estiva di concerti che animerà piazza Martiri, organizzata dal teatro Comunale di Carpi con la direzione artistica di Carlo Guaitoli. L’artista israeliana torna in Italia con il nuovo quartetto per celebrare i 30 anni della sua carriera internazionale, partita appunto dall’Italia nel 1992. Il concerto, inevitabilmente, si snoderà come un viaggio tra passato e presente, dagli ultimi album ’Letters to Bach’ e ’Afterallogy’, alle hit della sua carriera, a partire dal disco ’Noa’ prodotto da Pat Metheny nel 1994. Cinque volte invitata al Festival di Sanremo, cavaliere e commendatore della Repubblica Italiana, ambasciatrice Fao nel mondo, sono tutte cose che danno il senso non solo della straordinaria carriera della talentuosa artista, ma anche del suo impegno sociale. Dopo il concerto di Noa, il primo luglio in programma la big band di Paolo Belli, un vero e proprio show.

Uno stile inimitabile e inconfondibile, fatto di musica travolgente e tanto divertimento. In scaletta i suoi più grandi successi, alternati ad alcuni omaggi ai maestri che hanno influenzato la sua carriera sin dall’inizio, come Carosone, Jannacci e Conte. Il 7 luglio, secondo appuntamento del Festival Mundus, arriva Ambrogio Sparagna e la sua Orchestra Popolare Italiana nello spettacolo ’Taranta d’amore’, una grande festa spettacolo dedicata ai balli della tradizione popolare italiana: gighe, saltarelli, ballarelle, pizziche, tammurriate e soprattutto tarantelle. L’11 luglio l’appuntamento in prima nazionale è con Richard Galliano insieme a Hermeto Pascal & Grupo, incontro senza precedenti di due colossi della musica improvvisata, due personalità forti e contrastanti, una band costituita in parte dalla giovane scena musicale brasiliana e da musicisti storici che suonano con Hermeto dagli anni ‘70.

Il 20 luglio sarà la volta di Stefano Di Battista Quartet con un omaggio a Ennio Morricone, mentre il 26 luglio il palco sarà di Manuel Agnelli. Il frontman degli Afterhours proporrà una scaletta dei grandi successi della band, insieme ai nuovi lavori da solista, tra i quali gli inediti La profondità degli abissi e Pam Pum Pam, composti e pubblicati lo scorso dicembre come colonna sonora del film Diabolik. Il jazz a Carpi terminerà il 29 luglio con il concerto di Toquinho che, insieme a Camilla Faustino, celebrerà 50 anni di successi con un omaggio alla musica brasiliana e agli amici di sempre: Tom Jobim, Vinicio de Moraes, Baden Powell, Carlos Lyra, Chico Buarque, Menescal.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?