"Un murale inopportuno e di cattivo gusto, a maggior ragione se realizzato all’interno di una scuola in cui si dovrebbe garantire un’istruzione imparziale e rispettosa, lontana da logiche politiche faziose e tendenziose". Giulio Bonzanini, consigliere Lega, interviene in merito al murale disegnato su un container nel cortile del Fanti: "Siamo consapevoli che l’opera è stata realizzata due anni fa, ma non era ancora stato sollevato questo tema che reputiamo ‘senza tempo’. Per questo, abbiamo depositato un’interpellanza in cui si chiede conto agli enti preposti in merito a questa sedicente opera. Con l’intento apparente di trattare il tema ambientale, troviamo l’ex presidente degli Usa Donald Trump raffigurato con le sembianze di un maiale in un chiaro intento denigratorio, esprimendo un giudizio politico non consono ad un ambiente scolastico". "Il murale, di cui la Provincia è a conoscenza – interviene Alda Barbi, dirigente del Fanti – non è sul muro dell’edificio, ma sulla parete di un container che nel prossimo futuro verrà rimosso e che si trova in posizione poco visibile. È stato realizzato dagli studenti nel 2019, durante un periodo di gestione autonoma non per motivi politici, ma sull’onda del movimento Fridays for Future. A fianco di Trump è ritratta Greta Thunberg, entrambi in modo caricaturale; non sono opere d’arte ma l’espressione di un libero pensiero degli studenti".

m.s.c.