Quotidiano Nazionale logo
18 mar 2022

"La nascita del piccolo David è un segno che rincuora tutti"

La direttrice sanitaria Ausl. Silvana Borsari:. "Pronti ad ospitare . tutte le donne in gravidanza"

Mamma Elvira, 22 anni, originaria di Dnipro, a sud dell’Ucraina con il piccolo David e la sorella
Mamma Elvira, 22 anni, originaria di Dnipro, a sud dell’Ucraina con il piccolo David e la sorella
Mamma Elvira, 22 anni, originaria di Dnipro, a sud dell’Ucraina con il piccolo David e la sorella

"Mamma e bimbo stanno bene" fanno sapere dall’Ausl commentando la nascita di David, il primo bimbo ucraino nato a Modena dopo la fuga di mamma Elvira da Dnipro. "Il bambino è bellissimo e sta benissimo", aggiunge l’assessore di San Possidonio Roberta Bulgarelli. "Molto probabilmente domenica o lunedì entrambi potranno raggiungere la nonna e gli altri famigliari – spiega – Il dottor Alessandro Ferrari si è prodigato per risolvere le difficoltà legate a questo delicato caso". La madre ventiduenne del neonato, insieme al fratello, alla sorella Diana e al nipote di 10 anni, ha lasciato il marito ed il cognato a combattere in Ucraina ed è arrivata nella Bassa il 7 marzo dopo un tormentato viaggio di quasi 6 giorni trascorsi in treno e su un furgone. Ad attendere il gruppo, con cui viaggiava anche un’altra madre con una bimba di 10 mesi, a San Possidonio c’era la madre, badante presso la famiglia di Mariannina e Donatella Mantovani, che molto generosamente per i primi due giorni hanno dato ospitalità a tutta la comitiva ucraina, fino a quando l’amministrazione non è riuscita a trovare una sistemazione per gli altri più adatta. Ora, sorella, nipote e fratello della giovane madre Elvira sono sistemati in una porzione di canonica, così da poter essere vicini alla nonna di David e alla stessa Elvira. "Questa nascita – fa sapere la direttrice sanitaria dell’Ausl Silvana Borsari – è un bellissimo segno di speranza in un momento così difficile, e la dimostrazione che i percorsi che abbiamo strutturato per l’accoglienza delle persone che arrivano dall’Ucraina funzionano. Siamo pronti ad accogliere tutte le donne in gravidanza che dovessero arrivare ai nostri Punti di accesso unico che abbiamo strutturato per l’emergenza Ucraina in tutti i distretti della provincia".

E aggiunge Giuseppe Licitra, responsabile della direzione medica del Santa Maria Bianca di Mirandola: "Mi associo agli auguri per questa nuova vita, non solo personalmente ma a nome di tutto il personale del Punto nascita, sperando che questa famiglia, così come tutte le altre persone che stanno giungendo in questi giorni nel nostro paese, possa sentirsi ben accolta nel nostro ospedale e dalla nostra comunità locale".

Nel frattempo, l’amministrazione di San Possidonio per il rientro del piccolo David e andare incontro alle spese delle famiglie che ospitano bimbi di pochi mesi (ce ne sono tre quando arriverà David a San Possidonio) con l’appoggio della Unione dei Comuni ha strappato ad Aimag di fare gratuitamente la raccolta rifiuti per questi bambini.

Alberto Greco

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?