Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 mag 2022

Lama Mocogno e Fanano: sogno olimpico

I due centri dell’Appennino si candidano per diventare sedi dei ritiri delle nazionali in vista di Milano-Cortina 2026: "C’è tutto quello che serve"

4 mag 2022
walter bellisi
Cronaca

di Walter Bellisi

Un altro passo è stato compiuto ieri mattina per verificare la fattibilità e promuovere la candidatura di Fanano e Lama Mocogno quali sedi per ritiri di nazionali pre olimpiadi Milano Cortina 2026. Il presidente Coni regionale Andrea Dondi aveva raccolto in videoconferenza i vertici nazionali degli enti che contano. Quindi Giovanni Malagò, presidente Coni Nazionale, Giammaria Manghi, capo della Segreteria politica della Presidenza della Regione con delega allo Sport, Flavio Roda, presidente della Federazione Italiana Sport Invernali, Augusto Sterpa, presidente regionale Federazione Italiana Sport del Ghiaccio, Giulio Campani presidente del Comitato Appennino Emiliano Fisi. Che hanno ascoltato con interesse i rappresentanti dei due comuni del nostro Appennino, comuni che dispongono di validissime strutture sportive. Uno dei fiori all’occhiello di Fanano è, ad esempio, il Palaghiaccio sede delle partite della squadra di Hockey HC Fanano Miners che di recente ha ospitato le prove del ’Bol on Ice’; le Piane di Mocogno si fregiano invece del Centro Fondo Federale, con oltre 40 chilometri di piste, sede, lo scorso marzo, dei campionati italiani under 16, e da anni degli allenamenti di pre agonistica della squadra nazionale. "Come presidente regionale – spiega Dondi – ero stato contattato tempo fa dai due sindaci intenzionati ad accogliere atleti e squadre in occasione delle Olimpiadi invernali del 2026. Il presidente Malagò ha accettato l’invito e per oltre 30 minuti ieri si è parlato di questa opportunità. Malagò si è detto disponibile ad appoggiare l’iniziativa. Ora i Comuni dovranno produrre documentazione di presentazione del loro territorio e delle attrezzature sportive disponibili". "Io sono rimasto molto soddisfatto del Coni e di Malagò che ha ascoltato le nostre richieste – è il commento di Stefano Muzzarelli, sindaco di Fanano –. Ha preso l’impegno di fare il possibile, quindi non ha detto no, noi siamo fiduciosi e a disposizione. Sono molto contento anche della Regione, sempre pronta pure sulle tematiche sportive. Mi è sembrato di cogliere positività. Seguiranno ulteriori incontri specifici. Senza l’aiuto della Regione non si riesce a fare niente. Questa è un’operazione di territorio, soprattutto regionale. Portare delle nazionali o degli atleti olimpici in Emilia Romagna sarebbe importante per tutti. Noi ci siamo, il Palaghiaccio è da adeguare agli standard olimpici, ma non siamo lontani". "Auspichiamo che gli Appennini possano essere partecipi all’importante evento di Milano Cortina – ha detto Giovanni Battista Pasini, sindaco di Lama Mocogno –. Stiamo facendo investimenti alle Piane visto che la vocazione per il fondo è in crescita. Il nostro Centro è il più qualificato dell’Appennino, la logistica c’è, l’impianto di innevamento è funzionante e l’ospitalità è garantita nel giro di pochi chilometri. Siamo solo all’inizio per questa candidatura, ma è un buon inizio che ci impegneremo a seguire".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?