Diciotto efficienti spazi di lavoro in un luogo di sinergie, di scambio di esperienze e competenze. Sono disponibili all’interno del Laboratorio Aperto Ex Aem, realizzato nella sede delle Aziende Elettriche Municipalizzate in viale Buon Pastore 43, alle porte del centro cittadino. Un luogo che attende persone interessate a far parte di un progetto di crescita, in cui le proprie...

Diciotto efficienti spazi di lavoro in un luogo di sinergie, di scambio di esperienze e competenze. Sono disponibili all’interno del Laboratorio Aperto Ex Aem, realizzato nella sede delle Aziende Elettriche Municipalizzate in viale Buon Pastore 43, alle porte del centro cittadino. Un luogo che attende persone interessate a far parte di un progetto di crescita, in cui le proprie competenze possano essere messe a disposizione delle tante attività in programma. Il Lancio della call for resident del Laboratorio Aperto di Modena è fissato per venerdì, ospitato proprio dagli spazi dell’Ex Aem in via Buon Pastore.

L’appuntamento è alle 10, per una mattinata divisa in varie fasi. Dopo i saluti dei rappresentanti istituzionali del Comune alle 10.15, si proseguirà alle 10.30 con un dialogo sulle nuove dinamiche del lavoro, dal titolo ’Innovazione, tecnologie e capitale umano’. La discussione, moderata da Diego Teloni, Coordinatore dell’Advisory Board del Laboratorio Aperto, vedrà protagonisti Chiara Giovenzana, imprenditrice e scienziata che parlerà de “L’economia delle relazioni”; Damiano Razzoli, docente universitario che rifletterà su “I nuovi luoghi del lavoro”; Stefano Damiani, esperto di digital, che ragionerà su “L’educazione nell’epoca del digitale”. Alle 11.30 ci sarà il lancio ufficiale della call for resident per le 18 postazioni di lavoro e del progetto del Lab Space, che prevede la realizzazione di laboratori di robotica per ragazzi.

L’evento rientra nel ricco cartellone di After Futuri Digitali, il festival del digitale promosso da Agenda Digitale della Regione. Per l’occasione, il Laboratorio Aperto di Modena sarà aperto per vivere esperienze di realtà aumentata e realtà virtuale grazie alle tecnologie presenti all’interno.

La chiamata è un momento importante per il Laboratorio Aperto Ex Aem, una realtà di condivisione e sviluppo di idee partita a fine 2018 in un luogo importante della storia cittadina.