"L’ex cinema sarà uno spazio multiattività"

Fanano, il sindaco Muzzarelli riconfermato riparte da importanti progetti, tra cui la manutenzione delle frazioni e incentivi al turismo

"L’ex cinema sarà uno spazio multiattività"

"L’ex cinema sarà uno spazio multiattività"

Il Muzzarelli ter, appena riconfermato con il 74 e passa per cento, snocciola idee e progetti a raffica, con entusiasmo. La Giunta non l’ha ancora decisa, si incontrerà venerdì prossimo con tutti i neoeletti della sua lista Amare Fanano. "Terrò conto delle preferenze e della parità di genere", dice. E per il programma: "Darò continuità a questi dieci anni in cui sono stato sindaco nel modo di fare e di gestire il Comune e il territorio, tenendo conto dei nuovi bisogni della montagna, con gli occhi vigili sui cambiamenti in atto, perché bisogna stare al passo ci tempi: se il turismo cambia, è necessario sapersi reinventare per restare attrattivi". E spiega che, se i negozi chiudono "bisogna dialogare con i commercianti e cercare di sviluppare nuove possibilità affinché si radichino nuove imprese. Saremo al fianco – sottolinea - di chi vorrà acquistare alberghi e attività ricettive. Proprio ora c’è stata una compravendita di due hotel e uno lo stanno ristrutturando. Andremo a realizzare nuovi servizi per la comunità, lavoreremo per l’acquisto del cinema Eden e la sua riqualificazione, chiuso da 30 anni". Muzzarelli ha in animo di trasformare questo ex cinema in un contenitore di multiattività. "Sarà un luogo – chiarisce - di incontro, di aggregazione per i giovani, un teatro, un museo, una discoteca, un centro congressi per ospitare meeting aziendali e altro ancora. Sarà una novità perché in montagna abbiamo bisogno di sviluppare strutture capaci di dare più servizi all’interno di ciascuna. Un cinema a Fanano non si reggerebbe economicamente". Muzzarelli ha sempre sostenuto che capoluogo e frazioni "formano un unico paese. Le frazioni necessitano della manutenzione del territorio, del verde, di attraversamenti, e della rete stradale. In bilancio non ci sono le risorse ma, come sempre, faremo il possibile cercando di intercettarle per farvi investimenti specialmente sulle strade". Occhio puntato anche al settore neve. "La sfida del 2025 – spiega - sarà la realizzazione del Lago dei Mercanti, un invaso al Cimoncino a scopo turistico e non solo, per ampliare la capienza dei bacini idrici in quota. In collaborazione con il Comune di Sestola realizzeremo il rifacimento del secondo tronco della seggiovia già finanziato. Il Consorzio Cimone sta investendo oltre un milione di euro sugli impianti di innevamento anche al Cimoncino". E annuncia che a luglio riaprirà al transito veicolare la strada della Croce Arcana anche nel versante toscano. Walter Bellisi