Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Maletti 1867 in crescita Fatturato di 20 milioni

Castelnuovo, la storica azienda chiude oggi a Milano Marittima la convention annuale: tra le novità, le pinse gourmet

Da sinistra Maria Sabina Villani, Francesco Baravelli e Claudia Prandini
Da sinistra Maria Sabina Villani, Francesco Baravelli e Claudia Prandini
Da sinistra Maria Sabina Villani, Francesco Baravelli e Claudia Prandini

Si chiuderà oggi al Palace Hotel di Milano Marittima, con la riunione plenaria e lo show cooking del gastronomo modenese Daniele Reponi, la convention annuale della società Maletti 1867 di Castelnuovo Rangone, facente parte ormai da anni del gruppo Villani Salumi. L’appuntamento di oggi è particolarmente importante per Maletti, storica azienda modenese nata a Casinalbo nella seconda metà dell’Ottocento, che da piccolo laboratorio è cresciuta fino a rifornire, già nei primi anni del Novecento, le migliori salumerie in tutta Europa. La Maletti 1867 è infatti proiettata con diversi progetti verso il futuro, forte anche di annate molto positive negli ultimi tempi.

Maria Sabina Villani, direttrice marketing della società, ha spiegato: "Da alcuni anni, non facciamo altro che crescere. E non c’è covid o pandemia che abbia arrestato questa tendenza, con una crescita annuale a doppia cifra che si è attestata mediamente tra il 10 e il 15%.

Nel 2021 abbiamo registrato in particolare un fatturato di 20 milioni di euro. Forti di questi risultati, oltre a rifornire il settore Ho.re.ca. (hotel – restaurant – catering) e il normal trade italiano, che rappresentano circa l’80% del nostro fatturato, ci stiamo affacciando sempre più anche all’estero, sempre nel canale del normal trade".

Tante le eccellenze prodotte da Maletti 1867 che stanno attirando l’attenzione dell’Ho.re.ca. e dei negozi specializzati. A raccontarle, direttamente da Milano Marittima, dove ieri è intervenuta assieme al direttore vendite Francesco Baravelli e alla junior marketing Claudia Prandini, è ancora Maria Sabina Villani, che aggiunge: "Forniamo tutta la fascia più alta della gastronomia, con prodotti come il passatello, il tortellino, il raviolo di zucca, la lasagna e perfino formaggi particolarissimi, come il Pecorino di Amatrice con tabacco e rum". Poi, ci sono altre novità in rampa di lancio.

A parte il restyling completo del sito internet, messo on line proprio in queste ore, in occasione della convention annuale, stanno per arrivare le nuove pinse gourmet, proposte con diversi abbinamenti.

"Gli abbinamenti di queste pinse – conclude Villani – sono state studiate insieme a Daniele Reponi e ci permettono di andare a comporre vere e proprie proposte gourmet per il settore Ho.re.ca. e normal trade".

Oggi, per la giornata conclusiva della convention, saranno presenti circa 130 persone, la maggior parte delle quali rappresenta la forza vendita di Maletti 1867.

Marco Pederzoli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?