Stroncato giovedì sera da un infarto mentre era in vacanza nel Salento, a Punta Prosciutto. Sgomento tra gli amici di Pasquale Caporusso (foto), 37 anni, operaio specializzato in Ferrari, da un anno passato alla Gestione sportiva, il suo sogno. Originario di Barletta, in Puglia, era entrato nell’azienda del Cavallino nei primi anni 2000, si era trasferito a Sassuolo nel 2015. Era appassionato di musica, ha conosciuto Fabio Schimmenti che gli ha permesso di introdursi in alcune tribute e cover band dove cantava. Uno di queste era la cover band di Zucchero. Era solito comunque esibirsi in locali e durante i matrimoni, anche in chiesa. Sconvolti quanti lo conoscevano, come i colleghi Marianna Migliaccio, Luigi Casanova, Rosario Morano: "Una persona speciale, sensibile e generosa". Particolarmente colpito dalla notizia l’amico di infanzia Davide Mantegna: "Le nostre famiglie a Barletta abitavano vicine, ci siamo ritrovati colleghi a Maranello, una persona educata, con la quale era un piacere chiacchierare. Ciao Paki, non ti dimenticherò mai". Lascia tre sorelle e la madre, i funerali si svolgeranno a Barletta dopo l’esame autoptico. Nei prossimi giorni la Ferrari invierà un telegramma alla famiglia.

g.a.