Massimo Bottura
Massimo Bottura

Modena, 18 maggio 2018 - Razzia in villa, con i proprietari a letto mentre i malviventi frugano nelle stanze. Il colpo è avvenuto la notte scorsa nell’abitazione di Massimo Bottura, mentre lo chef modenese era fuori casa per impegni lavorativi. Erano però presenti la moglie Lara e il figlio. Il bottino è da definire. Sul posto è intervenuta la Polizia per il sopralluogo. I due malviventi – secondo una prima ricostruzione – sono entrati salendo sul balcone e forzando una finestra della camera da letto, dove riposavano i due.

Con una pila hanno illuminato zone della stanza e hanno iniziato a prendere i preziosi e gli oggetti di valore. Non soddisfatti, sono quindi passati nelle camere vicine alla ricerca di soldi e monili in oro. Poi sarebbero usciti dalla porta principale, facendo perdere le tracce. Il figlio avrebbe visto i ladri in azione ma, comprensibilmente terrorizzato, è rimasto immobile a letto per evitare reazioni violente. La donna, invece, non si sarebbe accorta di nulla. Solo dopo un po’ di tempo si è resa conto di quanto era successo. Sul posto è intervenuta una pattuglia della Polizia. Al momento non sarebbe stata presentata una denuncia. Da definire il bottino che i malviventi sono riusciti a rubare. Al vaglio degli inquirenti vi sono ora le immagini delle telecamere: sia quelle puntate sull’abitazione che quelle attive nella zona. Si cercano indizi per risalire all’identità dei malviventi.

BOTTURAFOTO_20422508_194133

Non è la prima volta che Bottura finisce nel mirino di delinquenti. Nel maggio di 4 anni fa, infatti, la casa è stata svaligiata mentre la famiglia dello chef era a Istanbul per l’inaugurazione di un locale. E nel marzo dello scorso anno, era finito nel mirino dei malviventi il ristorante la ‘Francescana’ in via Stella.