Mattia dall’Aglio
Mattia dall’Aglio

Modena, 22 gennaio 2020 – Un medico reggiano è stato iscritto dalla procura nel registro degli indagati, con l’ipotesi di omicidio colposo, in merito al decesso di Mattia dall’Aglio, nuotatore 24enne trovato morto nell’agosto del 2017 in una palestra annessa alla piscina dei vigili del fuoco. Secondo gli accertamenti, difatti, è emerso che il giovane sportivo soffriva di una patologia cardiaca, il medico è dunque indagato per omicidio colposo, avendo rilasciato il nullaosta per svolgere attività sportive. Il fascicolo è stato trasmesso a Reggio Emilia per competenza territoriale.

Il pubblico ministero modenese Katia Marino ha invece chiesto l’archiviazione per le posizioni del presidente dell’associazione ‘Amici del nuoto’ di Modena e per un allenatore , che erano stati a loro volta iscritti dopo il decesso del ventiquattrenne.