Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 mar 2022

Maxi panchina, foto e autografi con Bangle

Il designer statunitense, inventore delle installazioni, ieri ha incontrato a Prignano i turisti: "Ha apprezzato Parmigiano e aceto"

20 mar 2022
riccardo pugliese
Cronaca

di Riccardo Pugliese

Zainetto, giacca da trekking, cappello. Ed ecco che il designer Chris Bangle, ideatore e ‘papà’ delle ‘big benches’ (le panchine giganti), si è messo in marcia per il suo primo tour sul nostro Appennino. A cominciare ieri pomeriggio da Prignano, dove sul monte Pedrazzo si trova l’unica panchina gigante della provincia di Modena. Ad attenderlo sulla cima c’erano, oltre a tutta la nuova Pro-loco di Prignano, almeno una ventina di turisti giunti da varie località; altri sono arrivati leggermente in ritardo, perdendo la visita per un soffio. Un’occasione "unica" per avere una foto, un autografo o un timbro ‘speciale’ sul passaporto che colleziona le visite alle ‘big benches’. Bangle è rimasto a disposizione degli appassionati per circa 30 minuti. La visita è stata dedicata in primo luogo proprio a loro, ma qualche piacevole momento non è mancato anche per il personaggio: "È rimasto contentissimo dell’ospitalità, dei luoghi e della visita al caseificio ‘San Lorenzo’ – racconta Ercole Grandi, vicepresidente della Pro-loco – I visitatori erano davvero felici: lui è una persona disponibile, semplice e con tutti sorridente". Ma le sorprese per l’ospite non sono finite qui. Un giovane designer della Motor Valley, ex collega di Bandle, si è presentato sul monte Pedrazzo, dove ha potuto ritrovare il vecchio amico. Bandle, infatti, ha lavorato per tanti anni come designer in diverse case del settore automotive: la promessa è stata di rivedersi presto sulle Langhe, dove abbondano le panchine giganti (in tutto il mondo sono 195). Deliziato dai prodotti della cucina emiliana, come il parmigiano di montagna, l’aceto e il lambrusco, Bangle ha visitato la produzione del caseificio locale ‘San Lorenzo’ e davanti a lui è stata aperta una nuova forma. Non poteva mancare anche una visita all’Happy Bar e al ristorante ‘La Volta’ di Saltino, i due esercenti coinvolti ogni giorno nella vendita dei passaporti e dei gadget della panchina azzurra.

"C’è stato giusto il tempo di offrirgli un caffè e dargli il benvenuto perché, poco dopo, è dovuto ripartire per le altre tappe di giornata. L’impatto è stato bellissimo, anche se non si ricordava il colore della nostra panchina", scherzano dal ristorante ‘La volta’. Il tour di Bandle è poi proseguito verso Castellarano e le altre località nel reggiano. A Prignano, in due anni dalla sua costruzione, la panchina gigante è diventata una delle principali attrazioni per turisti ed escursionisti. Raggiungerla non è complicato: ai visitatori è consigliata la percorrenza dell’anello ‘azzurro’, che parte dal municipio e permette in un’ora di camminata, passando per 5 chilometri di boschi e panorami unici, di giungere sulla cima del Pedrazzo. In alternativa, si può arrivare in 15 minuti a piedi lasciando l’auto in via Monte.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?