È stata l’iconica arte di Picasso e le sue maschere tribali ad aver ispirato l’abito e il concept di Sofia Losi chiamato ‘matter of line’ che, anche grazie a una suggestiva presentazione video, si è classificata al primo posto della tredicesima edizione del concorso ’Moda al Futuro 2021’.

L’iniziativa, promossa come sempre da Lapam Confartigianato Carpi e realizzata dalla classi quinte dell’indirizzo moda dell’istituto Vallauri si è svolta nonostante la situazione complessa provocata dalla pandemia e ha visto 35 alunne presentare nei giorni scorsi le loro creazioni realizzate nell’ambito del percorso scolastico davanti ad una qualificata giuria composta da esperti del settore. Al secondo posto si è classificata Noemi Masetti con un originale abito ispirato al noto stilista giapponese Kansai Yamamoto. In terza posizione troviamo Emma Yang che ha realizzato un abito improntato al movimento GOTH, con una felice interpretazione dell’originale linguaggio figurativo di questa corrente di fine anni ’70. Alle tre vincitrici verrà consegnato un premio in denaro messo a disposizione dalla Lapam di Carpi. Assegnate anche menzioni speciali a Carlotta Verrini, Sonia Yang e Rosa Yang per le ’Tecniche sartoriali’, e a Neeha Lal, Sokhna Niass e Uzoamaka Frances Igwe per aver reinterpretato al meglio abiti della tradizione africana ed orientale.