Modenello segna un altro ’gol’: sì in consiglio al consumo di suolo

E’ passato l’odg proposto da Forza Italia sul centro sportivo del Modena. E il Pd esulta per il Pug.

Modenello segna un altro ’gol’:  sì in consiglio al consumo di suolo

Modenello segna un altro ’gol’: sì in consiglio al consumo di suolo

Tiene banco in questi giorni il tema Pug a Nonantola, ovvero lo strumento urbanistico che programma il futuro di Nonantola per i prossimi trent’anni. Su temi diversi, ma comunque sempre inerenti al Pug, sono intervenuti sia Forza Italia, sia il Partito Democratico. In particolare, Forza Italia esulta perché l’altra sera è passato a colpi di maggioranza in consiglio comunale, con i voti favorevoli di Pd, Una Mano per Nonantola e naturalmente la stessa Forza Italia, l’ordine del giorno proposto dai consiglieri di Fi Antonio Platis (foto) e Pino Casano sul "Modenello", il centro sportivo che il Modena F.C. punta a realizzare a Nonantola. Questo centro sportivo occuperebbe il 2,2% circa del 3% di suolo che il Pug vorrebbe consumare nei prossimi tre decenni. Per tutelare chi vuole effettuare l’intervento, il consiglio comunale ha quindi approvato un atto che impegna, testualmente, a "manifestare al proponente la disponibilità di massima dell’Amministrazione ad utilizzare la quota necessaria del limite di consumo di suolo di cui alla L.R. 242017 nel caso in cui venga avanzato un progetto definitivo che superasse l’esame degli organi tecnici". "Oggi il Modena Calcio – commentano Platis e Casano – sa che Nonantola è disposta a cedergli quel 2,2% di capacità costruttiva. E’ un’opportunità unica". Intanto il Pd, attraverso il suo segretario locale Daniele Ghidoni, esprime soddisfazione per l’avvio del percorso formale che porterà nel giro di alcuni mesi all’approvazione del nuovo Piano Urbanistico Generale, "uno degli obiettivi principali e qualificanti – recita una nota del Pd – che l’Amministrazione si era prefissata. Un traguardo importante che potrà essere raggiunto prima della scadenza del mandato. L’Amministrazione ha deliberato l’assunzione del nuovo PUG, che sarà approvato, entro la primavera prossima, in via definitiva. Le scelte che ispirano il Piano e che il Pd sostiene con forza sono tre: il forte contenimento del consumo di suolo; la promozione della rigenerazione urbana; la sostenibilità e la cura del territorio per far fronte al cambiamento climatico".

Marco Pederzoli