Modena, 10 settembre 2018 – Terzo decesso, in poco più di un mese, in Appennino per shock anafilattico dovuto a  punture di calabrone.

Dopo il decesso di un 77enne a Frassinoro (il 4 agosto) e di un 69enne a Palagano (il 27 di agosto), questa mattina un uomo di 63 anni è morto per la stessa causa a Vesale (comune di Sestola).

Il fatto è accaduto in via Casone. In un primo momento l’uomo non avrebbe accusato particolari sintomi, risalendo sul suo trattore per tornare all’abitazione. Lo shock sarebbe giunto in quel momento, uccidendolo. Inutile l’intervento dei sanitari del 118.

LEGGI ANCHE Estate, rischio punture di vespe e calabroni: "Ecco come difendersi"