Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Neo-mamme, il 70% accede ai servizi Ausl

Una rete di supporto capillare per le future mamme, capace di assicurare una presa in carico totale anche nelle zone più lontane e disagiate, con una presenza qualificata a domicilio al pari di quella già esistente a livello ambulatoriale. Servizi dell’Ausl ’promossi’ considerando che sette mamme su dieci ne usufruiscono. Da sempre le neo mamme possono rivolgersi ai consultori del Distretto di Pavullo (Pavullo, Pievepelago e Fanano) per colloqui con le ostetriche, visite mediche, esami, corsi di preparazione alla nascita e sostegno all’allattamento. I servizi sono poi stati implementati con alcuni progetti pilota. In particolare, uno dei progetti più apprezzati dalle mamme, è l’home visiting, cioè la possibilità di richiedere la visita dell’ostetrica a domicilio durante il puerperio, che ha raggiunto le oltre 130 prestazioni all’anno nel periodo pre-pandemia. Per quanto riguarda invece il sostegno all’allattamento, nel 2021 il dato si è assestato sulle 246 prestazioni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?