Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
7 giu 2022

"Non pensavo che la musica classica potesse diventare un investimento"

7 giu 2022

"Fino a qualche anno fa non mi interessavo di opera. Sì, ascoltavo la musica classica, ma non pensavo che avrebbe potuto diventare uno degli ambiti della mia attività", confida Atsuto Sawakami, manager finanziario di lunga esperienza nella gestione dei capitali, presidente della Sawakami Opera Foundation e sostenitore della Filarmonica del teatro Comunale. In Giappone, il gruppo creato da Sawakami oggi ha undici articolazioni che spiega dalla musica allo sport all’ambiente. "La ricchezza non è tutto – spiega Sawakami –. Si possono accumulare denari e fortune, ma poi è giusto che queste risorse vengano impiegate nella maniera giusta. Da parte mia, ho ritenuto importante investire nelle arti, nella cultura, nella musica. E ho voluto farlo ai massimi livelli". Ecco dunque il rapporto con la Filarmonica, prima di Bologna e oggi di Modena. Atsuto Sawakami ha già visitato Modena alcune volte: "Sono stato anche al teatro Comunale tre anni fa – racconta, affiancato dalla moglie –. E, per la produzione di un’opera per il nostro festival, il maestro Sisillo mi consigliò di tenere audizioni a Bologna con Raina Kabaivanska e Leone Magiera, tutte personalità d’eccellenza. Ecco, per il nostro festival noi cerchiamo davvero l’eccellenza: qui so di trovarla".

s. m.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?