Bimbo di tre anni solo in strada: chiesti sei mesi per il padre

Il processo

Stava girovagando tutto solo e al buio lungo le strade di Cognento. Un residente si era subito accorto della presenza del bimbo, di tre anni appena, sulla carreggiata, con tutti i rischi connessi. L’uomo aveva così raggiunto il piccolo, ponendolo al sicuro e, contestualmente, avvisato la polizia. Gli agenti, a seguito di indagini, erano così risaliti al padre del bambino, un rom che viveva nella micro area di San Matteo. Nei confronti dell’uomo, che neppure aveva lanciato l’allarme per la scomparsa del figlioletto, era scattata la denuncia per abbandono di minore. Ieri, per il citato reato, per l’uomo è stata chiesta la condanna a sei mesi di carcere. L’episodio era avvenuto a marzo del 2018. Il piccolo era stato portato in questura dagli agenti che, poco dopo, avevano appunto rintracciato il padre. Viste le circostanze in cui il bimbo si era allontanato e il mancato ‘interesse’ della famiglia dinanzi alla scomparsa del minore, il piccolo era stato poi affidato ai servizi sociali al fine di tutelarlo. Successivamente - a seguito di accertamenti svolti dagli agenti della questura - il bambino è stato dato in adozione. Ieri per il padre è arrivata infine la richiesta di condanna a sei mesi di carcere: sentenza il 4 ottobre.