Parco di Santa Caterina, targa per don Ruspa. E presto anche il museo

In occasione dello svelamento della targa dedicata a don Sergio Mantovani, scomparso 5 anni fa, il Comune e la Parrocchia di Modena celebrano la sua eredità spirituale con un museo e un film dedicato.

Parco di Santa Caterina, targa per don Ruspa. E presto anche il museo
Parco di Santa Caterina, targa per don Ruspa. E presto anche il museo

"Giornate come quella di oggi ci dicono che don Sergio in qualche modo è ancora tra di noi, che la sua eredità spirituale è ancora viva". Così Antonio Ferraguti ha sottolineato ieri l’importanza del momento, in occasione dello svelamento della targa dedicata a don Sergio Mantovani, scomparso 5 anni fa. Ferraguti, stretto collaboratore per tanti anni dello storico parroco di Santa Caterina e presidente della Casa della Gioia e del Sole, è tra gli artefici dell’iniziativa, voluta e portata avanti dal Comune e dalla Parrocchia del Santissimo Crocifisso – Santa Caterina in collaborazione con il Club Motori di Modena. La targa, scoperta ieri dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli, dall’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Bosi, da Ferraguti e dal parroco don Carlo Bertacchini reca un’immagine tipica del prete formiginese con le braccia conserte, una breve biografia e la sua frase simbolo: "Gesù ci vuole bene!". L’opera, realizzata dall’artista Alessandro Rasponi, è stata collocata nel parco di Santa Caterina, che da ieri è dedicato proprio alla memoria di don Sergio, autentico faro per l’intera comunità della Crocetta e dei Torrazzi in tutti gli anni in cui è stato parroco, dal 1967 al 2014.

Una vita un po’ da film quella di don Sergio, che rivivrà nel museo di prossima apertura presso le ex-fonderie, dove sarà collocato il suo ’tesoro’: memorabilia, lettere, fotografie, caschi e altri oggetti provenienti da 40 anni di guida spirituale dei piloti della Formula 1 attendono di essere trasferiti nel museo. E chissà che non ci facciano davvero un film su don Mantovani, come quello dedicato a Ferrari, la cui data di uscita ufficiale nelle sale è stata fissata al 14 dicembre… "Ci stiamo muovendo per creare un evento – ha annunciato il sindaco Gian Carlo Muzzarelli –, con più sale a disposizione dei modenesi per gustarsi il film".

Alessandro Socini