Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
7 giu 2022

Pass Ztl Modena non rinnovato, multe per mille euro

Mario Rossi Barattini ha ricevuto una raffica di sanzioni: "È stata una dimenticanza ma il giudice di pace mi condanna a pagarle tutte"

7 giu 2022
valentina beltrame
Cronaca
Avv Barattini Mario
L'avvocato Mario Rossi Barattini
Avv Barattini Mario
L'avvocato Mario Rossi Barattini

Modena, 7 giugno 2022 - Ha preso sei multe, una dietro l’altra, per accesso abusivo in Ztl poiché aveva dimenticato di rinnovare il permesso e ora rischia di doverle pagare tutte, per altro con l’importo raddoppiato dopo che la prefettura ha rigettato il primo ricorso. Il conto finale è 1.032 euro. Lui, che tra l’altro è un avvocato, Mario Rossi Barattini di Modena, dopo il diniego del prefetto si era rivolto al giudice di pace ma anche in questa sede si è visto bocciare il ricorso malgrado gli uffici giudiziari di altre città abbiano emesso sentenze completamente diverse.

"Ignaro che il permesso fosse scaduto, – racconta il 33enne – ho continuato ad entrare in centro storico per recarmi presso la mia abitazione, salvo poi ricevere via Pec la raffica di multe dai vigili urbani di Modena". I fatti risalgono al 2017.

"Non appena ricevute le sanzioni, ho subito rinnovato il permesso per entrare in Ztl, oltre a impugnare tutte le multe davanti al giudice di pace di Modena chiedendo di pagare solamente la prima. Infatti – precisa l’avvocato sanzionato, che per tornare a casa oltrepassa il varco di corso Canalgrande ed è lì che è stato filmato tutte e sei le volte dalla telecamera – da anni ormai in tutta Italia vige un orientamento giurisprudenziale inaugurato dal Tribunale di Reggio Emilia nel 2014 e confermato dalla Cassazione nel 2019, secondo cui, in casi come questo, la colpa dell’automobilista è una sola e corrisponde al fatto di avere dimenticato di rinnovare, pur avendone diritto, il permesso Ztl. Più precisamente – prosegue Barattini – gli accessi alla Ztl successivi al primo, poiché traggono origine unicamente dalla precedente omissione di rinnovo del permesso, non sono da considerare come autonome violazioni. Pertanto è sufficiente che l’automobilista paghi solo la prima multa e non anche tutte le seguenti".

"Infatti – aggiunge ancora – se fossi stato immediatamente reso edotto di aver commesso la prima infrazione, non avrei di certo effettuato i successivi ingressi in Ztl. Prova ne è che non appena ha avuto notizia dei verbali ho immediatamente provveduto a rinnovare il mio pass". Tuttavia il giudice di pace di Modena non l’ha pensata così, respingendo infatti il ricorso e confermando le sanzioni a carico del giovane automobilista, che ora si trova a dover pagare

in tempi di crisi finanziaria multe per un valore totale superiore ai mille euro.

"Sono rimasto basito quando ho letto la sentenza del giudice di pace di Modena – chiosa ancora Barattini – l’orientamento giurisprudenziale inaugurato da Reggio Emilia è stato sposato da tutta la giurisprudenza italiana, da Palermo fino a Milano, passando per Bologna e Ferrara. Meno che a Modena. "Su questa fattispecie – precisa, essendo anche un avvocato – è come se la giurisprudenza modenese si comportasse da ’repubblica indipendente’ rispetto al resto d’Italia".

Il 9 giugno ci sarà l’udienza di appello presso il Tribunale di Modena: "Ho fiducia cieca nella

giustizia", conclude "non mi do per vinto e mi auguro che alla fine il buon senso prevalga anche a Modena".

val.b.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?