Quotidiano Nazionale logo
26 mar 2022

"Piumazzo, progetto da rivedere Perplessi sul centro pedonale"

Castelfranco, M5s e le liste ’Forte Urbano’ e ’Frazioni’ criticano il piano della giunta

Tiene banco in tutte le forze politiche rappresentate in consiglio comunale la questione della riqualificazione del centro storico di Piumazzo, prevista dall’amministrazione tramite la vendita di azioni Hera.

In una nota sottoscritta da Silvia Santunione (nella foto) e Andrea Temellini (lista civica Frazioni e Castelfranco), Ugo Piacquadio e Laura Bottinelli (M5S), nonché Diego Montanari (lista Forte Urbano), questi consiglieri chiedono che il progetto sia condiviso con i cittadini.

"Come tanti cittadini – spiegano – anche noi abbiamo visionato il progetto di riqualificazione del centro storico di Piumazzo approvato dalla giunta castelfranchese nei giorni scorsi. Il progetto ha un quadro economico di investimento di 1.500.000 euro che sarà finanziato il prossimo anno (2023) con la vendita di azioni Hera di proprietà del comune di Castelfranco Emilia. Anzitutto siamo perplessi da questa fonte di finanziamento e auspichiamo che un progetto per il centro storico della frazione di Piumazzo possa essere candidato ai finanziamenti del Pnrr (come è stato fatto per completare la riqualificazione del centro storico di Castelfranco, ottenendo fondi per 5 milioni di euro), senza vendere ulteriori azioni Hera, perché significherebbe ridurre ulteriormente la partecipazione pubblica e quindi il peso del nostro Comune (già assai modesto) nella società che gestisce il servizio rifiuti o comunque non poter fare affidamento su questo ’tesoretto’ per difficoltà future in questi anni che si preannunciano incerti. Siamo altresì perplessi dal progetto.

Piumazzo – scrivono – merita senza dubbio un intervento di riqualificazione ma rispettandone le caratteristiche proprie della frazione e della sua natura di paese.

Servirebbe intervenire sul decoro urbano sistemando strade, parcheggi, ciclabile, marciapiedi, piazza della Repubblica di fronte alla chiesa, piazza Matteotti e la zona del Torrazzo, aggiungendo un po’ di necessario arredo urbano. Il centro storico della frazione ne uscirebbe così riqualificato mantenendone però contestualmente le attuali caratteristiche di fruibilità da parte dei cittadini. Abbiamo anche molti dubbi su una eventuale pedonalizzazione del centro storico.

E questo il progetto e ogni suo contenuto (ivi compreso quella di una eventuale pedonalizzazione del centro storico) deve essere previamente condiviso con i cittadini!".

m.ped.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?