Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 giu 2022

Fiume Po in secca, previsioni drammatiche e allarme razionamento acqua

Vincenzi (Bonifica Burana) lancia l’allarme per le colture: "Pochi centimetri di acqua, le pompe si bloccano. Occorre attingere dai grandi laghi"

20 giu 2022
Francesco Vincenzi, presidente del Consorzio della Bonifica di Burana
Francesco Vincenzi, presidente del Consorzio della Bonifica di Burana
Francesco Vincenzi, presidente del Consorzio della Bonifica di Burana
Francesco Vincenzi, presidente del Consorzio della Bonifica di Burana
Francesco Vincenzi, presidente del Consorzio della Bonifica di Burana
Francesco Vincenzi, presidente del Consorzio della Bonifica di Burana

Mentre in alcune realtà del Nord si fa concreta la minaccia di razionamenti dell’acqua per usi civili, a Modena i timori sono al massimo per quanto riguarda la situazione delle colture agricole. Oggi un incontro presso il Consorzio della Bonifica di Burana, con le associazioni agricole e a cui è stato invitato anche il Prefetto, farà il punto riguardo agli approvvigionamenti idrici della campagna e non solo. Il Po – "il grande fiume" descritto da Riccardo Bacchelli –, che alimenta gran parte del sistema idrico circostante e fornisce acqua alle campagne, non riceve dai suoi affluenti e dalle piogge, e conseguentemente non dà. La situazione è assai problematica. Molte colture specializzate come meloni, pomodori, cocomeri, ma anche pere e mele – per citarne alcune – le cui produzioni oggi sono garantite per quasi il 100 per cento attraverso impianti a goccia che assicurano alle piante il solo approvvigionamento quotidiano necessario, sono a rischio. Tanti canali di irrigazione, in particolare nella Bassa pianura modenese a sud di Modena da Mirandola a Finale, sono quasi all’asciutto. Si ricordano precedenti simili solo nel 2003 e nel 2007, ma allora successe al 20 luglio. Il Consorzio della Bonifica di Burana, competente per tutta l’area compresa tra Secchia e Panaro, e non solo, incaricato di sorvegliare e garantire i rifornimenti, da giorni è in allarme "rosso". "Purtroppo le previsioni sono drammatiche" ammette Francesco Vincenzi, presidente del Consorzio della Bonifica di Burana. Vincenzi, i timori sono confermati? "Nei fiumi appenninici (Secchia e Panaro) preleviamo, non dico normalmente ma stiamo prelevando acqua. La zona di Ravarino, Nonantola, Castelfranco, e parte di Formigine grazie anche alle piogge ed ai temporali dei giorni scorsi stanno mantenendo un livello del fiume Panaro che è in linea con gli anni passati. Ci aspettiamo delle problematiche, ma forse più avanti. La vera ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?