Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 lug 2022
23 lug 2022

"Policlinico, prima viene la funzionalità dei reparti poi penseremo anche alle facciate esterne"

23 lug 2022

"Prima la funzionalità e la sicurezza dei reparti, poi le facciate". Così l’azienda ospedaliero universitaria risponde alle perplessità sollevate nei giorni scorsi da un cittadino su queste pagine, l’imprenditore Gianni Gibellini in merito allo stato in cui versa la facciata dell’Ingresso tre del Policlinico. "Sembra un palazzo di Beirut – ha affermato Gibellini, patron dell’omonima agenzia funebre – eppure in quello stabile lavorano eccellenze". Dall’azienda sottolineano però come, dopo il sisma del 2012 tutti i finanziamenti disponibili (europei, statali e regionali) siano stati utilizzati privilegiando gli interventi per il miglioramento sismico delle strutture del Monoblocco storico.

"Questi interventi strutturali (non visibili) hanno elevato in modo significativo il grado di sicurezza complessivo dell’edificio – precisano - per quanto riguarda le facciate l’Azienda sta valutando in accordo con la Regione le azioni di intraprendere in base ai finanziamenti disponibili. Ci sono tempi tecnici per ottenere questo finanziamento che non consento ora di definire una tempistica certa di intervento". Il direttore generale Claudio Vagnini ha spiegato che l’azienda è consapevole del fatto che l’esterno del Policlinico necessita di un restyling importante su un edificio che l’anno prossimo compirà 60 anni. "Un intervento che verrà fatto appena ci saranno le condizioni – afferma il direttore generale - in un contesto di risorse da amministrare con cautela si è sempre scelto di investire prima sulla funzionalità e la sicurezza interna di reparti e servizi: all’interno l’ospedale è accogliente e rinnovato e all’avanguardia soprattutto nelle parti destinate ai degenti, grazie a importanti investimenti pubblici e alla generosità dei tanti privati che ci hanno sostenuto in questi anni".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?