Politica e sindacato in lutto per la morte di Casagrande

Castelfranco: scomparso ieri a 70 anni un amministratore molto stimato. Cordoglio unanime per la sua lunga militanza. Domani mattina il funerale.

Politica e sindacato in lutto per la morte di Casagrande

Politica e sindacato in lutto per la morte di Casagrande

La comunità provinciale modenese piange da ieri la scomparsa del castelfranchese Andrea Casagrande, amministratore pubblico e sindacalista molto noto, amato e apprezzato. Casagrande, infatti, è venuto a mancare ieri mattina dopo una lunga malattia, all’età di soli 70 anni. Per dieci anni alla presidenza di Acer (dal 2012), azienda casa Emilia Romagna, Casagrande in precedenza, dopo l’esperienza di sindacalista nella Cisl, era stato assessore provinciale per due mandati, tra il 1995 e il 2004 (con deleghe a Viabilità, Trasporti, Patrimonio ed Edilizia) e poi presidente del Consorzio attività produttive fino al 2012. Il sindaco di Castelfranco, Giovanni Gargano, decisamente addolorato per l’accaduto e per i tanti ricordi che lo legano lui, lo ricorda come "persona attenta agli ultimi e ai fragili. La nostra comunità perde un faro rispetto alla custodia di questi valori". Il sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli, aggiunge su Casagrande: "Amministratore pubblico e politico sempre attento ai bisogni delle persone, a partire dai più deboli, con grandi capacità di ascolto e di dialogo. In ogni suo incarico pubblico ha dimostrato un tratto umano di grande sensibilità". Il cordoglio è stato espresso anche dal presidente del consiglio comunale di Modena, Fabio Poggi: "Il suo impegno istituzionale e politico è sempre stato caratterizzato da una sincera attenzione ai valori della solidarietà e da modi pacati".

Anche Fabio Braglia, presidente della Provincia, commenta: "Siamo profondamente addolorati dalla scomparsa dell’amico Andrea Casagrande, persona di grande spessore umano, che ha speso la propria vita per la comunità". Vuole fare sentire la sua vicinanza anche Alessandro Salvioli, segretario del Pd di Castelfranco, che dichiara: "Ci stringiamo alla famiglia in questo momento difficile. Andrea è stato un ottimo amministratore e dal suo esempio abbiamo davvero tutti da imparare". Ovviamente pure Cisl Emilia Centrale è vicina ai familiari e commenta: "Non si misura la capacità di un sindacalista sulla base del numero di anni di servizio. Ci sono figure che nel loro impegno costruiscono relazioni, si impegnano per proteggere la comunità dei lavoratori e lo fanno dando l’impressione che conoscano meglio di altri il significato di parole come futuro, solidarietà e gentilezza. Oggi Cisl piange la scomparsa di Andrea Casalgrande, una persona e un amico che è stato un interprete vero di queste tre parole cardine per la Cisl". Il funerale è in programma domani alle 10,30 nella chiesa di San Giacomo a Castelfranco Emilia.

Marco Pederzoli