La presentazione del software
La presentazione del software

Modena, 25 gennaio 2019 - Un altro arresto grazia a XLaw, il nuovo software della polizia che attraverso un algoritmo ‘prevede’ i reati. Si tratta del secondo caso da quando lo strumento tecnologico è stato introdotto, a inizio dicembre.

La squadra volante della polizia di Stato ha infatti ammanettato un diciannovenne di origini campane, che nel parcheggio del centro commerciale GrandEmilia, aveva estorto poco prima ad una donna del denaro, costringendola a consegnargli il denaro in suo possesso mentre stava caricando la spesa nel bagagliaio, tenendo in braccio la figlia di pochi mesi. Le volanti si trovavano nei paraggi grazie ad un ‘alert’ inviato dal software, che aveva segnalato la possibilità di reati in quella zona, arrivando immediatamente dopo l’allarme lanciato dalla vittima.