Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 ott 2020

Rapina Giardini Ducali Modena, aggredito dal branco. Tre arresti

La banda, di età tra i 17 e 18 anni, ha bloccato l'uomo in sella alla sua bici e lo ha anche colpito con un coltello

5 ott 2020
(DIRE) Modena, 5 ott. - Altri delitti nelle zone 'calde' di Modena. Arriva ora il quarto arresto per rapina, per iniziativa della Polizia, in soli 10 giorni. Verso l'una e mezza di sabato alla centrale operativa della Questura arriva una chiamata d'emergenza per una rapina appena consumata ai Giardini ducali, ai danni di un italiano di 46 anni. Mentre rientra a casa in bici, l'uomo viene accerchiato da tre individui: al rifiuto di consegnare il denaro che ha con se', gli arrivano due fendenti al polpaccio e uno dei due aggressori tenta anche di colpirlo con una bottiglia, fortunatamente schivata. Mentre uno lo tiene fermo, gli altri due derubano il 47enne di una banconota da 20 euro, un pacchetto di sigarette e un accendino. L'uomo riesce a divincolarsi dalla presa ,ma prima di fuggire viene colpito una terza volta, con un coltello, alla schiena. La vittima chiama comunque la Polizia, fornendo gia' una precisa descrizione dei rapinatori e la loro probabile posizione. Tutte le Volanti presenti nell'area vengono dirottate in zona: gli agenti sbarrano tutte le vie di fuga, individuano i tre rapinatori, li inseguono e li bloccano. Del coltello non c'e' piu' traccia, verosimilmente e' stato buttato via prima dell'arrivo degli agenti. La vittima viene prima soccorsa da una Volante e poi affidata alle cure dei sanitari del 118, che gli medicano le ferite al polpaccio destro e alla schiena, fortunatamente superficiali. Due dei tre rapinatori, tutti di nazionalita' tunisina e gravati da precedenti, hanno 17 anni, mentre l'altro e' maggiorenne da pochi mesi. Vengono arrestati in flagranza di reato per rapina aggravata in concorso. Uno dei due minorenni viene anche denunciato in stato di liberta' per lesioni personali, mentre l'altro risulta irregolare nel territorio italiano. Tutti sono in carcere a disposizione dei magistrati. (Lud/ Dire) 13:01 05-10-20 NNNN
Rapina ai giardini ducali
(DIRE) Modena, 5 ott. - Altri delitti nelle zone 'calde' di Modena. Arriva ora il quarto arresto per rapina, per iniziativa della Polizia, in soli 10 giorni. Verso l'una e mezza di sabato alla centrale operativa della Questura arriva una chiamata d'emergenza per una rapina appena consumata ai Giardini ducali, ai danni di un italiano di 46 anni. Mentre rientra a casa in bici, l'uomo viene accerchiato da tre individui: al rifiuto di consegnare il denaro che ha con se', gli arrivano due fendenti al polpaccio e uno dei due aggressori tenta anche di colpirlo con una bottiglia, fortunatamente schivata. Mentre uno lo tiene fermo, gli altri due derubano il 47enne di una banconota da 20 euro, un pacchetto di sigarette e un accendino. L'uomo riesce a divincolarsi dalla presa ,ma prima di fuggire viene colpito una terza volta, con un coltello, alla schiena. La vittima chiama comunque la Polizia, fornendo gia' una precisa descrizione dei rapinatori e la loro probabile posizione. Tutte le Volanti presenti nell'area vengono dirottate in zona: gli agenti sbarrano tutte le vie di fuga, individuano i tre rapinatori, li inseguono e li bloccano. Del coltello non c'e' piu' traccia, verosimilmente e' stato buttato via prima dell'arrivo degli agenti. La vittima viene prima soccorsa da una Volante e poi affidata alle cure dei sanitari del 118, che gli medicano le ferite al polpaccio destro e alla schiena, fortunatamente superficiali. Due dei tre rapinatori, tutti di nazionalita' tunisina e gravati da precedenti, hanno 17 anni, mentre l'altro e' maggiorenne da pochi mesi. Vengono arrestati in flagranza di reato per rapina aggravata in concorso. Uno dei due minorenni viene anche denunciato in stato di liberta' per lesioni personali, mentre l'altro risulta irregolare nel territorio italiano. Tutti sono in carcere a disposizione dei magistrati. (Lud/ Dire) 13:01 05-10-20 NNNN
Rapina ai giardini ducali

Modena, 5 ottobre 2020 - Stava tornando a casa in sella alla sua bicicletta. Aveva deciso di attraversare il parco per accorciare il percorso, ma all’improvviso è stato accerchiato da tre ragazzini che lo hanno aggredito e rapinatoÈ successo la notte tra domenica e lunedì all’interno dei giardini Ducali, appunto. 

I tre, tutti tunisini e due dei quali minorenni, lo hanno accerchiato per poi chiedergli denaro. Al rifiuto da parte della vittima di consegnare loro contanti, a turno, i baby rapinatori hanno cercato di farlo cadere dalla bicicletta, arrivando a colpirlo con un coltello al polpaccio e alla schiena.

Fortunatamente il 46enne è riuscito a divincolarsi e a fuggire, chiamando contemporaneamente la polizia. Le volanti sono arrivate immediatamente sul posto; chiudendo entrambe le vie di fuga dal parco. I tre sono stati quindi catturati e arrestati. Si tratta di minori non accompagnati, ospiti di un centro d’accoglienza.

Fortunatamente la vittima non ha riportato gravi lesioni ed è stata poi medicata dai sanitari. I tre, 17 e 18 anni, hanno già numerosi precedenti alle spalle.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?