ALBERTO GRECO
Cronaca

Regionali, si cerca il sostituto di Palma Costi

Mirandola, dopo tre mandati dell’ex assessora, l’Area Nord rischia di restare orfana di un rappresentante. Paolo Negro in rampa di lancio

Regionali, si cerca il sostituto di Palma Costi

Regionali, si cerca il sostituto di Palma Costi

Mirandola, 6 luglio 2024 – La imminente convocazione delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale dell’Emilia-Romagna e del Governatore sta accelerando i giochi nei partiti per le candidature. Specialmente nella Bassa modenese, dove la consigliera regionale Palma Costi (Pd) ha già fatto sapere che dopo tre mandati e numerosi incarichi ricoperti non si ripresenterà. Sostituirla non sarà facile per il Pd, ma ancora di più per gli amministratori ed il territorio della Bassa modenese, poiché chiunque sarà candidato dovrà vedersela con altri 7 candidati in lista, tra cui alcuni esponenti di primo piano, pronti a sbarrare la strada ad un candidato della Bassa. Ora, però, definite le giunte, non c’è più tempo da perdere per decidere come rimpiazzare una figura che ha saputo affermare in questi anni in Regione la sua autorevolezza. Il nome più accreditato per raccogliere il testimone lasciato dalla Costi è quello di Paolo Negro, attuale capogruppo Pd – Liste civiche in Unione Comuni Modenesi Area Nord. Non c’è stata ancora alcuna ufficializzazione, ma non c’è tempo da perdere poiché la data per la consultazione regionale è fissata - pare - tra fine ottobre e inizi novembre. Dopo il risultato delle europee sono tante le speranze che si coltivano in casa Pd, dove si spera di portare a casa una pattuglia di almeno 4 consiglieri. Ci sarà posto per Negro o un candidato della Bassa? "Indipendentemente da chi sarà candidato – fa sapere riservatamente un influente amministratore comunale della Bassa – a mio avviso dovrebbe essere condiviso, ma forse è ancora in fase embrionale e poi si farà il punto". Intanto a contrastare la candidatura Negro nell’Area Nord ancora una volta si distingue l’ex sindaco di Concordia Luca Prandini, deciso a proporsi in contrapposizione a Negro, minando – come è nel suo stile - l’unità della Bassa. Però, a voler rappresentare il territorio dell’Area Nord nella futura assemblea regionale ci sono anche esponenti di altri partiti. Proiezioni alla mano, tra gli 8 consiglieri che porterà la provincia di Modena a Bologna potrebbe esserci posto anche per un esponente di Forza Italia, più probabilmente, o della Lega. E in questi partiti a guardare alla prospettiva regionale ci sono proprio due figure di primo piano della Bassa modenese: Antonio Platis, attuale vice coordinatore regionale "azzurro", e Guglielmo Golinelli, segretario provinciale del Carroccio, che forte della performance del suo partito nelle elezioni comunali a Mirandola potrebbe sentirsi legittimato ad insidiare la riconferma del collega di partito Stefano Bargi.