Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 giu 2022

"Ridimensioniamo i centri diurni, più risorse per l’assistenza domiciliare"

L’assessore Pinelli fa il punto sulle modifiche alla programmazione: "Poche richieste, ha influito la chiusura dei servizi durante la pandemia"

19 giu 2022
L’assessore Roberta Pinelli
L’assessore Roberta Pinelli
L’assessore Roberta Pinelli
L’assessore Roberta Pinelli
L’assessore Roberta Pinelli
L’assessore Roberta Pinelli

Più risorse per l’assistenza domiciliare qualificata degli anziani non autosufficienti che, integrata con periodi di sollievo in Cra, l’altro pilastro del sistema assistenziale, può garantire il mantenimento al proprio domicilio dell’anziano il più a lungo possibile. Questa la logica in cui si iscrivono le modifiche alla programmazione dei posti presso i servizi accreditati residenziali e diurni per anziani e disabili, approvate dalla Giunta su proposta dall’assessora alle Politiche sociali Roberta Pinelli. Anche alla luce dell’esperienza maturata con la pandemia, la delibera conferma la programmazione dei posti in Casa residenza per anziani non autosufficienti, prevedendo anche posti lasciati liberi per garantire gli isolamenti in caso di positività al Covid e la programmazione di ulteriori 14 posti in altri distretti utilizzati per rispondere alle esigenze di anziani non autosufficienti residenti nel territorio comunale. Viene invece ripensata la programmazione dei posti nei Centri diurni per anziani in considerazione di un numero di domande di nuovi inserimenti stabile e contenuto, tale da poter continuare ad essere soddisfatto con i posti utilizzati nel periodo di emergenza sanitaria. Ma perché è diminuito l’interesse per i centri diurni? "Il calo delle domande di nuovi inserimenti al diurno – motiva Pinelli – è probabilmente riconducibile al lungo periodo di emergenza sanitaria, quando con la chiusura dei servizi semiresidenziali, le famiglie hanno dovuto organizzarsi diversamente, attivando supporti a domicilio. Anche se occorre tener presente che le domande al Diurno per anziani non sono mai state superiori alle disponibilità di posti". Pertanto, mentre viene confermata la programmazione dei posti nei Centri Socio-Riabilitativi Residenziali e Diurni per Disabili (Csrr e Csrd) in continuità con gli anni precedenti e, anzi, programmando ulteriori posti (7 posti Csrr e 3 posti Csrd) in altri distretti, utilizzati per le esigenze di persone disabili residenti a Modena, i posti di Centro diurno per anziani vengono invece ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?