Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 apr 2022

Rifiuti, niente rincari per il ritiro del verde

Il Comune precisa che nel 2022 non sarà introdotto l’abbonamento ipotizzato per foglie e sfalci leggeri

17 apr 2022

Non ci sarà, come inizialmente previsto, alcuna introduzione di un abbonamento per il servizio di ritiro del verde leggero (foglie, potature da giardino). Ad affermarlo è la’amministrazione comunale di Nonantola, che spiega: "Si è svolta il 12 aprile l’assemblea pubblica sulle modifiche riguardanti la raccolta rifiuti. Alla presenza di Geovest (gestore del servizio, ndr), l’assessore all’ambiente Tiziana Baccolini, ha annunciato una novità sul verde leggero: non entrerà in vigore nel 2022 l’introduzione dell’abbonamento annuale per i cittadini che scelgono di continuare ad usufruire del servizio di ritiro domiciliare". "E’ stato un bel confronto – ha poi aggiunto la stessa Baccolini - pacato e costruttivo. L’interessante relazione presentata da Geovest ha permesso al pubblico di conoscere i dati relativi alla società, ai rifiuti raccolti a Nonantola e comprendere a fondo le motivazioni che hanno portato alle modifiche in atto. Il servizio di raccolta domiciliare del verde leggero rimarrà invariato per quest’anno e non sarà applicato alcun ulteriore costo. Abbiamo deciso di prenderci ulteriore tempo dopo che questo aspetto ha destato forti perplessità, in particolare in alcuni cittadini. Vogliamo ridiscuterne all’interno delle istituzioni, con il gestore e con gli utenti, per trovare condivisione sugli obiettivi e le forme organizzative migliori per superare anche le problematiche specifiche. Vogliamo inoltre dare maggior tempo per organizzarsi alle famiglie che non intenderanno usufruire del servizio di ritiro domiciliare".

Diverse sono le novità che, dal 1° aprile scorso, sono state introdotte a Nonantola sul ritiro dei rifiuti. La raccolta porta a porta dell’indifferenziato è passata da settimanale a quindicinale. Nelle zone foresi, la raccolta dell’organico è passata da ’porta a porta’, con 2 passaggi alla settimana, a ’di prossimità’, con contenitori stradali come nei centri abitati. Il servizio di ritiro a domicilio, prima pagato da tutta la collettività, è ora addebitato in fattura solo a chi realmente ne usufruisce.

m.ped.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?