Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 mag 2022

Rissa al bar con pugno al volto Aggressore condannato a 10 mesi

26 mag 2022

Si erano incontrati casualmente al bar, come spesso accadeva. Non erano amici ma semplici conoscenti: d’altronde a Pavullo soprattutto i giovani si conoscono un po’ tutti. All’improvviso, però, davanti ai rispettivi amici era scattato l’acceso diverbio: l’aggressore accusava la vittima di essersi ‘avvicinata troppo’ alla sorella minore. ‘Ti dà fastidio se la tocco’? Lo aveva schernito il ragazzo. A quel punto era scattata la violenza: l’aggressore lo aveva colpito con tale forza da rompergli due denti. Ieri il giovane, un 21enne di Pavullo è stato condannato a dieci mesi con condizionale della pena e provvisionale immediatamente esecutiva di 3mila euro. In aula il 21enne ha poi confessato di aver appunto picchiato il rivale dopo che lo stesso aveva ‘avvicinato e abbracciato’ la sorella: comportamento che lo aveva infastidito. La gelosia nei confronti della sorellina, però, gli è costata cara. L’episodio risale al 29 maggio 2020: il bar teatro della lite aveva riaperto da pochi giorni, al termine del lockdown. La vittima, un 25enne difeso dagli avvocati Marco Pellegrini e Jessica di Bona era arrivata al bar da poco e si era appunto avvicinato alla ragazza, sorella dell’imputato. Non è chiaro cosa sia accaduto realmente: quel che è certo è che il 21enne, colto da un sentimento di gelosia o forse istinto protettivo per la sorella ha colpito più volte al volto il ‘rivale’ tanto da fargli ‘saltare’ due denti. La vittima era dovuta ricorrere alle cure ospedaliere ed era stata sottoposta ad un intervento chirurgico. Da qui l’accusa di lesioni aggravate per l’imputato dal momento che la prognosi era superiore ai 40 giorni. Ieri, alla fine, la condanna a dieci mesi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?