Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 dic 2021

Modena, calci e pugni: ennesima rissa tra studenti

Un altro violento episodio prima dell’inizio delle lezioni fuori dal Barozzi. La preside: "Aggressività ’inedita’, spero non succeda mai più"

15 dic 2021
valentina reggiani
Cronaca
Un fotogramma del video dello scontro
Un fotogramma dello scontro
Un fotogramma del video dello scontro
Un fotogramma dello scontro

Modena, 15 dicembre 2021 - In tanti ricorderanno il video choc divenuto quasi virale a fine ottobre, in cui veniva immortalato un brutale pestaggio all’esterno di un istituto di formazione professionale, lo ’Ial’. In quel caso un nutrito gruppo di giovani aveva atteso all’esterno dell’istituto un ragazzo tunisino, poi pestato con tanto di spranghe al pari dei connazionali accorsi in suo aiuto.

Ora rimbalza da un telefonino all’altro l’ennesimo video di violenza, realizzato sempre da studenti. In questo caso il filmato è stato girato dagli studenti del Barozzi ieri mattina, a poca distanza dall’istituto, nei pressi della stazione delle corriere e poco prima dell’inizio delle lezioni. Cinque o sei ragazzi se le danno di santa ragione mentre altri li invitano a fermarsi.

Non solo: un giovane studente viene buttato a terra e si rialza poco prima del passaggio di un pullman e la stessa scena si ripete ai danni di un altro minore al passaggio di un altro mezzo pubblico, ai lati della carreggiata. Sul posto sono accorse subito le pattuglie della polizia municipale e sulla rissa sono in corso accertamenti. Le indagini potranno avvalersi anche della videosorveglianza cittadina, oltre che della collaborazione delle dirigenze scolastiche delle scuole in zona. L’attenzione nei confronti dell’area della stazione delle autocorriere è sempre molto alta, in particolare negli orari in cui è più frequentata dagli studenti in arrivo o in partenza con i mezzi pubblici. A spiegare cosa abbia originato la violenta lite è proprio uno degli studenti del Barozzi. "La rissa è scoppiata perché il rappresentante di istituto ha fatto nomi di persone che a scuola non hanno un comportamento idoneo, ovvero ragazzi che spacciano, rubano.

Purtroppo – spiega il giovane – da tempo a scuola si verificano episodi di questo tipo . E’ capitato più volte che mentre le classi erano impegnate a fare ginnastica altri ragazzi siano entrati rubando cellulari, AirPods, scarpe. Non sappiamo – continua – se siano stati ragazzi delle nostre classi o di classi esterne. Nei giorni scorsi qualcuno è arrivato a lanciare in un’aula una lattina di Coca Cola piena, rischiando di colpire in testa la professoressa. A quel punto i rappresentanti di istituto sono intervenuti per chiedere ad un altro studente di fare i nomi dei responsabili.

Lui non li ha fatti, ma altri si e se la sono presa proprio con i rappresentanti che sono stati picchiati oggi (ieri, ndr ). La situazione è al limite, c’è tensione a scuola come nei locali. L’altro giorno ero a ballare in una discoteca e mi hanno buttato a terra e riempito di calci solo per divertirsi". Ad intervenire anche la preside del Barozzi, Lorella Marchesini. "Sul posto è intervenuta la polizia locale e credo stiano procedento ma, per quanto ci riguarda, ci sono già sanzioni disciplinari in atto. Non è chiaro quanti studenti siano coinvolti – continua la dirigente scolastica – quello che posso affermare è che al Barozzi non c’erano mai stati problemi di questo genere, caratterizzati da un’aggressività ‘inedita’. Spero sia la prima e l’ultima".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?