Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

Rotatoria di San Michele, modificata la convenzione: slitta l’inizio del cantiere

A giugno quello che doveva essere l’ultimo passaggio in consiglio comunale, a ottobre l’approvazione del progetto definitivo, con il cantiere previsto in primavera 2022, ovvero in questi giorni. Slitta, invece, di qualche settimana il via ai lavori per la realizzazione della rotatoria di San Michele, quella che regolerà il traffico sul tratto di strada tra la provinciale 19 e via del Bacino e metterà in sicurezza l’intersezione della provinciale stessa con l’abitato della frazione collinare. Ne ha preso atto il consiglio comunale, votando all’unanimità la modifica alla convenzione tra il Comune, SGP e la Provincia propedeutica alla realizzazione del manufatto che non sarà penalizzato da un ritardo fisiologico dei lavori, che la Giunta è decisa a far cominciare comunque al massimo entro giugno: il passaggio consiliare a l’adozione della nuova convenzione "ci ha fatto perdere un mese sui lavori, ma — hanno spiegato i tecnici comunali illustrando il progetto in consiglio — ne abbiamo guadagnati tre sugli adempimenti, cui si darà corso entro la prossima settimana in modo da prevedere l’accantieramento entro i prossimi 3540 giorni". Considerato che la realizzazione della rotatoria richiede circa 4 mesi di tempo, entro il prossimo autunno — al massimo entro fine anno — l’opera, della quale si cominciò a parlare sotto la Giunta Caselli, dovrebbe vedere la luce. "Si tratta di un’opera fondamentale per la viabilità della zona, ed è un bene si vada avanti. Non saranno certo poche settimane di ritardo sulla tabella di marcia a fare la differenza, anche considerato che parliamo di un’opera che la cittadinanza chiede da tempo", ha detto Giulia Pigoni del Gruppo Misto, e l’operato della Giunta è stato promosso anche dai banchi di maggioranza, con il leghista Giuliano Zanni che ha sottolineato come "i tecnici del Comune abbiamo fatto la scelta giusta, sottoponendo al consiglio la nuova convenzione che garantisce un risparmio sui tempi". Il voto unanime dei consiglieri ha ‘sigillato’ la volontà di accelerare nei confronti della realizzazione, non senza prendere atto della complessità dell’iter.

La convenzione è trilaterale e coinvolge, oltre al Comune di Sassuolo, che investirà 540mila euro, anche la Provincia (100mila euro il contributo) ed SGP: una volta realizzata, la rotatoria "che abbiamo promesso già dall’ultima campagna elettorale migliorerà — ha detto il sindaco Gian Francesco Menani — la sicurezza e la fluidificazione della strada razionalizzando il traffico sia veicolare che pedonale". Stefano Fogliani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?