Salta il ’Lamberto d’Oro’, ma si pensa al futuro

Spilamberto, l’associazione a causa delle incombenze professionali, non darà il riconoscimento.

Salta il ’Lamberto d’Oro’, ma si pensa al futuro

Salta il ’Lamberto d’Oro’, ma si pensa al futuro

Riorganizzazione in corso per l’Ordine dei Cavalieri del Lamberto, la storica organizzazione spilambertese che assegna annualmente il "Lamberto d’Oro" a un cittadino spilambertese che si è particolarmente distinto nella propria attività. Salterà quindi, almeno per il momento, l’assegnazione del Lamberto d’Oro di quest’anno (prevista inizialmente per l’autunno prossimo), ma la stessa associazione è determinata appunto a riorganizzarsi e a riprendere appunto al più presto la sua attività. Va inoltre ricordato che la stessa associazione, inoltre, ha portato avanti negli anni anche diversi progetti di supporto a vantaggio della comunità locale, soprattutto di giovani studenti ma anche di persone in difficoltà. Ieri, è stata diffusa una nota del direttivo dell’Ordine, che recita testualmente: "Il direttivo dell’Ordine dei Cavalieri del Lamberto comunica che è attualmente in corso una riorganizzazione dell’associazione a seguito di sopravvenuti impegni professionali e personali di alcuni dei suoi membri. Di conseguenza, non sarà possibile procedere all’assegnazione del "Lamberto d’Oro" inizialmente prevista per l’autunno di quest’anno. Sarà cura dell’Ordine presentare, appena definito, il nuovo direttivo dei Cavalieri di Lamberto, in vista degli appuntamenti del 2025, a partire dal conferimento del premio "Bruno Manni" agli alunni dell’istituto comprensivo di Spilamberto, che quest’anno ha avuto luogo con pieno successo, nel corso della recente festa finale delle scuole". Insomma la tradizione continua nel segno della continuità e dell’aggregazione.

m.ped.