In Piazza Grande erano in settemila per sottolineare che ‘Modena non si lega’. Per la seconda volta le sardine si danno appuntamento nel nostro territorio. Per il momento le adesioni sono poche centinaia ma, viste le diverse ‘tappe’ italiane che hanno collezionato numeri record domani dalle 19 in piazza Borelli, a Pavullo potrebbero essere a...

In Piazza Grande erano in settemila per sottolineare che ‘Modena non si lega’. Per la seconda volta le sardine si danno appuntamento nel nostro territorio. Per il momento le adesioni sono poche centinaia ma, viste le diverse ‘tappe’ italiane che hanno collezionato numeri record domani dalle 19 in piazza Borelli, a Pavullo potrebbero essere a migliaia. La manifestazione si svolgerà appunto in serata nonostate l’arrivo del leader della lega sia previsto alle nove del mattino. Salvini, infatti, si dirigerà poi verso il reggiano. A Pavullo le sardine sono autonome: si tratta di promotori differenti rispetto ai due giovani studenti modenesi che hanno organizzato la manifestazione all’ombra del Duomo e per il momento il numero delle presenze in Appennino è un po’ una scommessa.

Tra la folla, il 19 novembre, c’era anche il capitano della nazionale di pallavolo, Ivan Zaytsev, che ora fa il tifo per Stefano Bonaccini: «Conto sul voto di tutti voi: mi raccomando non sbagliatevi e votate Stefano». Ha detto ieri pomeriggio in un video messaggio, durante la manifestazione in Piazza Grande a Bologna per il lancio della campagna elettorale di Bonaccini.

Il capitano non voterà il prossimo 26 gennaio per il rinnovo della Regione Emilia-Romagna, perché è ancora residente in un’altra regione, ma afferma di voler «fare un grandissimo in bocca al lupo a Stefano Bonaccini per la sua campagna elettorale. Mi sento ormai emiliano-romagnolo adottato, ho potuto toccare con mano e apprezzare il bellissimo lavoro da Stefano alla guida della Regione nei cinque anni passati. Tant’è che l’Emilia-Romagna – ha commentato lo schiacciatore di Modena Volley – è diventata la regione numero uno in Italia e un punto di riferimento per le altre regioni».