Uno dei due spacciatori immortalato dalle telecamere
Uno dei due spacciatori immortalato dalle telecamere
Modena, 13 aprile 2021 - A Sassuolo una lavanderia self service veniva utilizzata come luogo di spaccio, ma le segnalazioni dei cittadini e l’intervento dei carabinieri hanno messo fine all’attività dei due pusher protagonisti della vicenda (con già dei precedenti alle spalle).
A seguito di un blitz in borghese i militari hanno infatti arrestato due stranieri, originari del Marocco, di 34 e 27 anni . Quando i carabinieri in abiti civili sono entrati nella lavanderia, a sua volta è giunto anche uno dei due spacciatori appoggiando delle buste contenenti sostanza stupefacente su un tavolo, l’altro è rimasto fuori facendo da ‘palo’.

Una volta resisi conto della presenza dei carabinieri, i due sono fuggiti a piedi e ne è nato un inseguimento . Fermati, anche grazie all’intervento di alcuni cittadini, hanno opposto resistenza ed un militare ha riportato diverse escoriazioni. A seguito di una perquisizione, addosso ai due sono stati trovati settemila euro in contanti e oltre 13 grammi di cocaina. L’arresto è stato convalidato dal gip ed è scattato il divieto di dimora nella provincia di Modena per entrambi.