Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

Serramazzoni piange Mario Toni "Storico e volontario instancabile"

Ha dedicato tutta la vita e una decina di libri alla promozione del territorio. Si è spento a Pasqua a 89 anni

Mario Toni si è spento a 89 anni
Mario Toni si è spento a 89 anni
Mario Toni si è spento a 89 anni

Una vita intera dedicata alla sua comunità, quella di Serramazzoni, dove è nato e ha vissuto fino a quando problemi di salute lo hanno allontanato dalla sua casa. Si è spento nel giorno di Pasqua all’età di 89 anni Mario Toni, personaggio storico conosciutissimo per aver sempre lavorato al benessere, alla cura e allo sviluppo del paese. A cominciare dagli ‘anni d’oro’ di Serramazzoni, quando Toni fu uno dei promotori dello skilift ‘Faeto 1000’. Poi l’attivismo nella Pro Loco con la costruzione della piscina, della pista da motocross e del centro federale di tennis. Negli anni della pensione (era impiegato all’ufficio tributi), collaborando anche con altri esperti come il professore Andrea Pini, aveva lavorato alla stesura e alla pubblicazione di una decina di libri tutti dedicati al territorio di Serra, con la sua storia, le chiese, le frazioni anche più piccole, i mulini, i corsi d’acqua e le maestà.

Si era occupato anche degli archivi storici del Comune e delle parrocchie locali. Voleva fare la sua parte per tramandare storia e aneddoti alle successive generazioni: ogni anno il mese di agosto diventava tempo di conferenze nel centro del paese e anche nelle scuole furono diversi i suoi preziosi interventi.

Tutte queste attività le portava avanti con entusiasmo e umiltà, nonostante un peso che si portava ancora dietro dagli anni della gioventù, quando fu coinvolto in un terribile incidente in moto sulla via Giardini. Da quell’episodio una gamba non tornò più come prima. Di recente si era sottoposto a due interventi chirurgici legati proprio a quel terribile scontro, ed aveva superato anche il Covid durante la convalescenza. Nel momento in cui sembrava potesse fare rientro a casa, le sue condizioni sono peggiorate. Tutta Serramazzoni è in lutto. Manlio Badiali lo conosceva solo da pochi anni, ma le sue parole rendono bene le doti umane di Toni: "Era una persona straordinaria e soprattutto molto umile. Non era geloso delle sue notizie, ma anzi cercava sempre di condividerle con tutti, intrattenendo quasi ogni anno i serramazzonesi e gli studenti delle scuole con diverse conferenze, mostre ed illustrazioni dei suoi libri. La comunità riconosceva in lui una grande attività: era diventato la ‘guida’ del luogo, potendo accedere con facilità a castelli e ville storiche". Nel cassetto aveva ancora 2 libri prossimi alla stesura definitiva. Desiderava pubblicarli prima del ricovero in ospedale, ma il tempo purtroppo non ha accolto le sue richieste. La nuova Pro Loco, se la famiglia sarà d’accordo, si occuperà di completare la fase finale dell’operato al posto di Mario con una raccolta fondi necessaria per la stampa e un accordo con la tipografia Azzi, già legata all’autore.

Mario Toni lascia la moglie e un figlio. I funerali, dopo la partenza del corteo funebre alle 14.30 dalle camere ardenti dell’ospedale di Pavullo, si terranno domani alle 15 nel santuario di Serramazzoni.

Alla famiglia si stringe anche l’Amministrazione comunale.

Riccardo Pugliese

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?