Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Si è spento Giovanni Romagnoli "Politico appassionato e garbato"

"Garbato, sempre elegante nei modi, chiaro nella visione e nelle relazioni". Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ricorda così, in un messaggio di cordoglio, Giovanni Romagnoli, scomparso all’età di 86 anni, "dopo una vita caratterizzata da impegno politico e passione, nelle istituzioni e nel movimento cooperativo". Muzzarelli lo ricorda "prodigo di consigli attenti, profondi, misurati e chiari".

Originario di San Cesario sul Panaro, Romagnoli è stato consigliere provinciale per il Pci tra il 1970 e il 1972 per poi subentrare in Consiglio regionale nel corso della prima legislatura nella quale, tra il 1972 e il 1975, ricopre anche l’incarico di assessore ai Lavori pubblici. Rieletto nel 1975 nella seconda legislatura, rimane in Consiglio fino al 1977, attento ai temi della Difesa del suolo e alle politiche per la montagna. Nel 1980 è eletto in Consiglio comunale a Modena e, con il sindaco Mario Del Monte, diventa il primo assessore alle Politiche ambientali. Rieletto nel 1985, rimane consigliere comunale fino al 1990.

Anche il presidente del Consiglio comunale Fabio Poggi esprime il cordoglio per la scomparsa "del dirigente politico e amministratore pubblico che ha caratterizzato con il suo impegno un momento significativo nella storia della città".

"Ci ha lasciato Giovanni Romagnoli, una persona squisita che nessuno dimenticherà. – è il mesaggio della presidenza di Legacoop Estense – L’impegno e la passione che ha dedicato alla vita politica, così come al mondo cooperativo, resteranno di esempio per il modo garbato, gentile, misurato e lungimirante con cui li ha sempre espressi. A lui va il ricordo riconoscente di tutte le cooperatrici e cooperatori modenesi, alla sua famiglia le più sentite condoglianze".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?