"Siamo intervenuti subito. I problemi sono stati risolti"

La replica di Domus Assistenza: "Il periodo di assestamento può comportare qualche criticità. Ma dopo aver individuato le cause ci siamo subito messi al lavoro. Basta con la demagogia".

"Siamo intervenuti subito. I problemi sono stati risolti"

"Siamo intervenuti subito. I problemi sono stati risolti"

Sono tante le segnalazioni arrivate in questi giorni sulla Cra Gorrieri, che mettevano nero su bianco ben più di una criticità legata alla struttura. Un tema su cui è recentemente intervenuto l’architetto Ezio Righi e Manuela Tonini, ma anche la consigliera Maria Grazia Modena, che ha acceso i riflettori sulla questione. Una questione che, per l’appunto, ha raccolto ben più di una segnalazione e critica in questi ultimi giorni, ma a cui la cooperativa sociale Domus Assistenza ha tempestivamente risposto.

"Le cause dei problemi impiantistici sono state individuate e risolte tempestivamente – affermano dalla cooperativa –. L’avvio di una nuova struttura, per quanto testata in precedenza, può comportare qualche difficoltà e un periodo di assestamento, come sa bene chiunque abbia organizzato il trasloco di strutture complesse – sottolinea Domus Assistenza –. La Cra (Casa residenza anziani) Gorrieri è nello stesso quartiere della Ramazzini, quindi in un contesto tutt’altro che alieno. I parcheggi sono quelli previsti dai piani regolatori. La struttura dispone di aree per le attività esterne dedicate agli anziani non allettati, un giardino protetto per gli anziani fragili e uno pensile al primo piano. Le modalità di assistenza sono quelle stabilite dalle normative regionali e che applichiamo da anni nelle altre Cra da noi gestite in provincia di Modena, con l’apprezzamento di ospiti, familiari e amministrazioni comunali". Domus Assistenza si dichiara stupita per le polemiche sulla nuova Cra, "provenienti peraltro da persone che non hanno parenti in struttura e che si lamentavano delle condizioni della Ramazzini".

"Forse pensano che ’si stava meglio quando si stava peggio’ – ironizza la cooperativa – Evidentemente non hanno idea di quanto sia stato complicato garantire assistenza e cura agli anziani residenti in una struttura che non era più adeguata, compreso il parco. Se, invece, l’obiettivo politico è ricondurre le Cra sotto la gestione pubblica, bisognerebbe almeno spiegare come recuperare e a chi togliere le risorse necessarie. Altrimenti si fa solo demagogia", conclude Domus Assistenza. (Foto d’archivio)