La piaga dei furti ai danni di esercizi commerciali comincia a far già registrare i primi episodi del nuovo anno. I carabinieri, difatti, nella giornata di ieri si sono occupati di due razzie simili (ma non è detto firmate dalle stesse mani) avvenute in aree differenti della città, vale a dire viale Storchi e via Giardini. Siamo nell’ambito di colpi studiati ai danni...

La piaga dei furti ai danni di esercizi commerciali comincia a far già registrare i primi episodi del nuovo anno. I carabinieri, difatti, nella giornata di ieri si sono occupati di due razzie simili (ma non è detto firmate dalle stesse mani) avvenute in aree differenti della città, vale a dire viale Storchi e via Giardini. Siamo nell’ambito di colpi studiati ai danni di bar e tabaccherie, dove i malviventi vanno nottetempo con l’obiettivo di impossessarsi non solo sui contanti presenti nel registro di cassa, ma anche per riuscire a rubare sigarette e Grattaevinci, all’occorrenza. Partiamo con l’episodio più grave avvenuto in questo weekend, ovvero quello di viale Storchi. Ad essere colpita è stata la tabaccheria al civico 411. I malviventi si sono concentrati inizialmente sul distributore di sigarette all’esterno, danneggiandolo e prelevando in questo modo diversi pacchetti. Ma non si sono limitati a ciò, anzi: nella tabaccheria di viale Storchi, difatti, gli ignoti sono proprio entrati, scassinando uno degli ingressi. Una volta dentro, la refurtiva è cambiata, dato che i ladri si sono concentrati sui contanti che erano presenti nel registro di cassa, dei Grattaevinci e anche un dispositivo SisalPay. Parliamo insomma di un colpo piuttosto ingente, compiuto con ogni probabilità da persone con una certa esperienza nel settore. Passiamo ora a via Giardini, ovvero al colpo andato in scena al bar ’Roman’, che si trova al civico 20.

Qui i ladri hanno scassinato la porta d’ingresso e si sono diretti immediatamente nella direzione del registratore di cassa, dal quale hanno estratto tutti i contanti che erano presenti. Entrambi gli episodi sono finiti immediatamente all’attenzione dei carabinieri, che ora stanno conducendo accertamenti per cercare di individuare i responsabili, che al momento non si sa se siano gli stessi per entrambi i furti o meno.