Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Spesa sospesa per aiutare i profughi

Per aiutare concretamente le circa trenta persone che, in fuga dalla guerra in Ucraina, sono attualmente ospitate a Cavezzo, l’amministrazione comunale, in collaborazione con Caritas, Conad e Sigma, ha attivato la ’Spesa sospesa’. Nei due punti vendita presenti sul territorio comunale, è infatti possibile comprare beni di prima necessità e lasciarli nell’apposito carrello. Una volta a settimana, i volontari della Caritas cavezzese provvederanno al ritiro e alla consegna, unitamente al pacco alimentare Caritas, di quanto raccolto. Si ricorda che sono particolarmente richiesti assorbenti, bagnoschiuma, spazzolini e dentifricio, carta igienica, rotoli di carta assorbente, spugne per i piatti. L’amministrazione comunale ha curato in questa fase il coordinamento tra i canali ufficiali dell’accoglienza e la disponibilità di tante famiglie, cercando di creare sinergie virtuose. Tra le iniziative, un primo corso di lingua italiana.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?