Quotidiano Nazionale logo
27 mar 2022

Stupro a Modena, due studentesse Erasmus: "Noi violentate in auto"

Sono ventenni irlandesi e accusano un giovane di 27 anni di averle stuprate dopo una serata passata insieme

valentina reggiani
Cronaca
A woman's hands in front of her face.
Due ragazze raccontano di essere state stuprate

Modena, 27 marzo 2022 - Le avances sarebbero iniziate già all’interno del locale ma subito sarebbero state respinte. Dopo aver bevuto diversi cocktails insieme, però, le due ragazze avrebbero accettato di farsi accompagnare a casa. E’ all’interno dell’auto, in una piazzola di sosta che le due amiche sarebbero state violentate.

Aggiornamento / Stupro a Modena: "Unimore vicina alle due studentesse"

E’ indagato per violenza sessuale un carpigiano di 27 anni. A denunciarlo sono state due studentesse di 20 anni, entrambe irlandesi e a Modena nell’ambito del progetto Erasmus. Ovviamente si tratta di un episodio sul quale le indagini sono ancora in corso e sul quale sarà fondamentale far luce. La denuncia delle due ragazze ‘racconta’ circostanze purtroppo pesanti che, se accertate, finiranno sicuramente al centro di un delicato processo. La procura ha richiesto l’incidente probatorio durante il quale saranno sentite appunto le due presunte vittime.

Leggi anche: Violenza sessuale Reggio Emilia, indagato un quarantenne

E’ la sera del 3 marzo. Il giovane carpigiano – in base a quanto ricostruito dagli inquirenti – conosce le due amiche all’interno di un locale a Modena. Le due 20enni sono in compagnia di altri amici e il gruppo inizia a chiacchierare e a bere cocktails insieme. Il 27enne, poco dopo, tenta un approccio nei confronti di una delle amiche, attirandola a sé e baciandola. La giovane – sempre in base alla denuncia presentata dalle ragazze – rifiuta però le avances del giovane e la serata prosegue così come i drink che le giovani avrebbero continuato a consumare. Al termine della serata il ragazzo si propone così di riaccompagnarle a casa. Da quel momento sarebbe iniziato l’incubo. Infatti, secondo le accuse, il giovane durante il viaggio in auto, avrebbe accostato il veicolo per poi immobilizzare una delle due amiche, seduta al suo fianco, obbligandola ad un rapporto sessuale. Non solo: approfittando delle condizioni di ubriachezza dell’altra presunta vittima, seduta nei sedili posteriori, il 27enne l’avrebbe spogliata per poi molestarla sessualmente. Sono state le due ragazze a sporgere denuncia nei confronti del giovane, sostenendo appunto di essere state entrambe violentate mentre si trovavano "in uno stato di ‘inferiorità’ psicofisica dovuta all’assunzione di alcolici". Come detto sull’episodio sono ancora in corso accertamenti e sul racconto delle due giovani, su delega della procura, gli inquirenti sono chiamati a fare piena luce.

Il primo passo sarà appunto l’ascolto delle studentesse nell’ambito dell’incidente probatorio richiesto dalla procura. Nel caso in cui la testimonianza delle due amiche, che per qualche mese ancora resteranno in Italia, sarà ritenuta credibile e veritiera, il 27enne rischierà di finire a processo con le pesanti accuse di violenza sessuale ai danni di entrambe le amiche. Il giovane si è detto completamente estraneo alle accuse. Saranno ora le indagini a far emergere la verità.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?