APPUNTAMENTO oggi alle 16 al Teatro Tempio di Modena con un ‘invito all’opera’ firmato dalla rassegna Musicalmente in collaborazione con l’Associazione Alef: sul palco ‘Le Nozze di Figaro’ o ‘La folle journèe’ di Mozart, su libretto di Lorenzo da Ponte tratto dal testo di Beaumarchais. L’ironia di Mozart è...

APPUNTAMENTO oggi alle 16 al Teatro Tempio di Modena con un ‘invito all’opera’ firmato dalla rassegna Musicalmente in collaborazione con l’Associazione Alef: sul palco ‘Le Nozze di Figaro’ o ‘La folle journèe’ di Mozart, su libretto di Lorenzo da Ponte tratto dal testo di Beaumarchais. L’ironia di Mozart è sovrana in questa giornata veramente folle: preparativi di matrimonio, tentativi di tradimento, imbrogli, segreti svelati, scoperta di figli, entusiasmi, illusioni e amarezze, la freschezza dell’amore, la nobiltà un po’ derisa, servi e cameriere arguti: tantissimi ‘colori’ umani tutti in una unica pièce teatrale frutto di un vero genio. La malizia sorridente di Mozart è sempre presente e la giornata termina senza divisione tra buoni e cattivi. Alla fine tutti i torti e gli inganni vengono cancellati: le parole ‘Contessa perdono’ pronunciate dal Conte sono la chiave di volta che apre uno sguardo benevolo su tutti i personaggi e le loro debolezze. Nella conclusione a lieto fine per tutti l’entusiasmo generale del ‘corriam tutti a festeggiar’ le Nozze di Figaro e Susanna è travolgente. Con la regia di Haruka Takahashi e con la partecipazione del coro di voci bianche ‘Girasole’ di Modena, in scena studenti di canto e di pianoforte prevalentemente del Conservatorio Boito di Parma che durante le lezioni di ‘Lettura dello spartito’ della docente Claudia Rondelli sono riusciti ad allestire questo divertente spettacolo.  Condurranno il pubblico le voci recitanti di Bianca Ferretti e Catia Gallotta. L’ingresso allo spettacolo costa 5 euro.