"Tenere conto delle proposte emerse nelle assemblee dei circoli"

Basta liti sui nomi, "il profilo del prossimo candidato sindaco deve essere autorevole, competente, aperto al dialogo con altre forze politiche, capace di costruire una grande squadra". La sollecitazione arriva dal circolo Pd San LazzaroModena Est, che sabato 4 novembre si è riunito in assemblea per le consultazioni. "Ci spiace leggere sui giornali locali - scrive un gruppo di iscritti tr ai quali dalla segretaria Rina Goldoni – soltanto un gioco di nomi, peraltro sempre gli stessi, senza dar conto ad esempio del profilo politico del candidato o candidata sindaco che si vuole mettere al centro: non dare risalto e valore alla discussione e al confronto che si sta sviluppando nei circoli della città, significa non accorgersi di quanto sta accadendo, e cioè che questo è un processo di condivisione che garantisce e alimenta la democrazia dentro e fuori il Pd".

Una candidatura per la città "è un gesto di responsabilità politica, che non può mai mortificare il dialogo e il confronto, non può avere una paternità verticale ma deve vivere di consenso, idee, valori. Stiamo parlando della città del futuro, che dovrà essere accogliente e inclusiva, attenta alle trasformazioni sociali e produttive, all’ambiente e ai luoghi di vita e di lavoro. Noi ci impegniamo giacché crediamo nella buona politica e siamo certi che di questo percorso e del suo contributo di idee se ne terrà conto nella sintesi finale".