Quotidiano Nazionale logo
29 apr 2022

Terremoto Emilia Romagna 10 anni dopo: "Ci sarà anche Mattarella"

L'annuncio del governatore Bonaccini: "Il 20 maggio mostreremo al presidente gli enormi progressi nella ricostruzione"

marcello benassi
Cronaca
featured image
La mappa delle zone colpite dal terremoto del 2012

Modena, 29 aprile 2022 - "Quest’anno ricorre il decennale del sisma dell’Emilia: ricorderemo ciò che abbiamo perso, ma sarà anche l’occasione per celebrare la rinascita di questa terra forte e instancabile. Con noi, il 20 maggio, ci sarà anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al quale mostreremo gli enormi progressi compiuti nel campo della ricostruzione". Lo ha dichiarato il governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini, nel corso dell’inaugurazione del direzionale Villa Franca, sito a Medolla.

"Il Presidente ha definito esemplare la ricostruzione di questo territorio", ha proseguito Bonaccini, "e si tratta di valutazioni suffragate dai dati: oltre il novantacinque percento degli edifici è stato ripristinato, mentre degli iniziali cinquantanove comuni afferenti al cratere, oggi ne sono rimasti solo quindici".

Dati incoraggianti, a detta del governatore, a cui fanno il paio indicatori economici positivi. "Nonostante le due recessioni affrontate nell’ultimo decennio", ha concluso Bonaccini, "i posti di lavoro, in questo territorio, sono aumentati, come il PIL: è la dimostrazione che gli emiliani sanno rimboccarsi le maniche, rialzandosi più forti di prima. Il 20 maggio sarò orgoglioso di mostrare al Capo dello Stato tutto questo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?