ALESSANDRO BEDONI
Cronaca

Terza chance per Gargiulo e Guiebre. A Fanano per conquistare mister Bisoli

Nei loro primi due anni non hanno avuto grosse opportunità di mostrare del tutto il loro talento. Intanto sirene salernitane per Palumbo

Terza chance per Gargiulo e Guiebre. A Fanano per conquistare mister Bisoli

Terza chance per Gargiulo e Guiebre. A Fanano per conquistare mister Bisoli

Modena, 8 luglio 2024 – Terzo tentativo. Non stiamo parlando di salto in alto, dove hai appunto tre prove per saltare l’asticella, ma di due calciatori del Modena che, con vicende in qualche modo simili, saliranno in ritiro con i gialli a Fanano con lo scopo di sfruttare, finalmente, la loro terza chanche in canarino. Iniziamo con Mario Gargiulo, che come tutti ricordano arrivò a Modena nell’estate 2022, quella del primo campionato in B dopo la promozione, in una operazione piuttosto onerosa. Purtroppo, una fastidiosa micro frattura alla base del quinto metatarso del piede sinistro ne condizionò non poco il rendimento, e in gennaio entrò in uno scambio di prestiti con il Pisa, con Ionita che prese la strada opposta. Rientrato a Modena nell’estate successiva per essere un punto cardine del centrocampo di Paolo Bianco, con tanto di esordio stagionale con gol nella gara di Coppa Italia con il Genoa, ci si è messa di nuovo la malasorte: dopo soltanto tre presenze in campionato si rese necessario un intervento al solito piede. Ed eccoci al ‘terzo’ inizio in canarino per Gargiulo, ora perfettamente ristabilito, che in ritiro si giocherà ancora una volta le sue personali chanche, questa volta con Pier Paolo Bisoli, tecnico che non disdegna certamente centrocampisti ‘di gamba’ come lui. Un indizio sul gradimento del tecnico può essere il fatto che Catellani sinora si è mosso prevalentemente su difesa e attacco. Il centrocampo appare l’unico reparto già ben assortito. Anche se, indiscrezione dell’ultima ora, si registrerebbe un interesse concreto della Salernitana su Antonio Palumbo: il capocannoniere canarino dello scorso anno difficilmente si muoverà, anche se davanti ad un’offerta di livello la trattativa potrebbe partire.

Una storia simile a quella di Gargiulo, anche se qui non ci sono stati infortuni di mezzo, è certo quella di Abdoul Guiebre. L’esterno sinistro del Burkina Faso, ingaggiato due estati fa per sopperire alla possibile partenza di Azzi, in realtà (per la mancata partenza dell’italobrasiliano) non fu inserito in lista e venne girato in prestito alla Reggiana, dove fu protagonista della promozione dei granata in B. Altra partenza di stagione in canarino l’anno scorso, ma tra un utilizzo a singhiozzo e l’impegno in Coppa d’Africa con la sua nazionale, a fine gennaio il prestito al Bari, dove non trovò certo maggior fortuna. Ed allora, dopo il mancato riscatto da parte dei galletti, eccolo di nuovo pronto a partire tra una settimana per Fanano, dove Bisoli lo valuterà con attenzione. Rispetto a Gargiulo, sulla carta Guiebre ha qualche possibilità in meno, stante il fatto che con la conferma di Cotali e l’ingaggio di Idrissi la fascia sinistra risulta già coperta. Ma anche lui, giocatore di gamba e generosità, ha in sé quelle doti che piacciono al mister di Porretta. Hai visto mai che al terzo tentativo l’asticella venga finalmente superata?