di Valentina Reggiani "I cittadini hanno ripreso a chiamarci da qualche giorno, ma raramente chiedono informazioni per l’estate. Fino ad ora abbiamo ricevuto prenotazioni sono per capodanno e per mete lontane, in particolare Maldive e Zanzibar. Quello che è certo è che la concezione della vacanza, almeno per quest’anno, è cambiata". Sono le parole di Rita Martinelli, titolare di Exagon viaggi: il lavoro, spiega, sta ripartendo, anche se sono pochi quelli che si informano per...

di Valentina Reggiani

"I cittadini hanno ripreso a chiamarci da qualche giorno, ma raramente chiedono informazioni per l’estate. Fino ad ora abbiamo ricevuto prenotazioni sono per capodanno e per mete lontane, in particolare Maldive e Zanzibar. Quello che è certo è che la concezione della vacanza, almeno per quest’anno, è cambiata".

Sono le parole di Rita Martinelli, titolare di Exagon viaggi: il lavoro, spiega, sta ripartendo, anche se sono pochi quelli che si informano per l’estate. Martinelli ricorda anche quanto fatto durante il lockdown: "Non abbiamo mai smesso di lavorare".

Avete dunque riaperto; le chiamate arrivano?

"Appena possibile abbiamo alzato le serrande soprattutto perché riteniamo fondamentale dare un segno di presenza e risposte ai clienti. Ci siamo sempre stati in realtà: anche le colleghe si sono rese sempre rintracciabili perché ci siamo trovati continuamente a spostare o cancellare le varie prenotazioni che i clienti avevano effettuato i mesi scorsi… In questo frangente è emerso in modo evidente come chi si è affidato all’agenzia non abbia avuto problemi anche in tema di rimborsi. Abbiamo infatti monitorato voli, spostato o annullato e rimborsato pacchetti a seconda di quanto chiesto dal cliente. Ora stiamo aspettando che riaprano i confini per capire se qualcosa veramente si muove, perché per noi è un momento molto difficile".

Nessuna prenotazione?

"Sono arrivate per il momento richieste per il capodanno. I modenesi puntano su mete esotiche come Zanzibar e Maldive. Per questa estate ovviamente le vacanze si faranno in Italia e in tanti ci hanno chiamato per affittare appartamenti. C’è poi chi può approfittare delle seconde case. Non dimentichiamo che c’è chi è stato costretto già ad utilizzare le ferie e chi ha perso il lavoro. Proprio per questo stiamo creando nuovi prodotti per adattarci al momento e guardare alle esigenze del cittadino".

Di che tipo di prodotti parliamo?

"Proposte molto lontane dalla vacanza di una settimana a mille euro. I nostri pacchetti proporranno week end da 50 euro o, ad esempio, una giornata in montagna col quad a partire da 80. Per non rinunciare al relax e alla natura ma riuscendo comunque a risparmiare. In base alle richieste, insomma, valuteremo piccoli tour su misura per accontentare anche chi necessità di una breve gita fuori porta. Ovviamente speriamo si possa presto riprendere a viaggiare in tutta Europa o, anche noi, non riusciremo a restare a galla".