"Una partita così dovevamo vincerla"

Dionisi non è soddisfatto: "Troppi errori individuali, tanta imprecisione. Ma dopo il pareggio ci abbiamo provato in tutti i modi"

Anche questa volta non è bastato bersagliare la porta avversaria. Anche questa volta troppi regali "e troppi errori individuali". Anche questa volta niente vittoria, e digiuno che si allunga. E cosa può dire Alessio Dionisi dopo una gara che andava vinta e sulla quale invece si recrimina, senza dimenticare che in vantaggio per 2-0 c’era andata la Salernitana. "E’ un po’ che ci gira così: imprecisi davanti e dietro, ed in generale poco efficaci", ammette il tecnico neroverde analizzando la partita di una squadre che "comincia con il freno a mano tirato: abbiamo preso un gol, il primo, che a questi livelli non si può prendere, poi è arrivato anche il secondo che avrebbe potuto chiudere la gara, ma invece non l’ha chiusa". E qui il Sassuolo ha cambiato marcia, "ritrovando una lucidità che non visto a Torino": ha trovato i gol per riarrampicarsi sul match "ma - recrimina Dionisi – non l’ha vinta: li abbiamo stretti nella loro area di rigore, abbiamo attaccato e costruito, Ochoa ha parato tutto e se è vero che la gara l’abbiamo ripresa, è anche vero che ce la siamo complicata con errori individuali inammissibili, soprattutto in fase difensiva. Meritavamo di vincere? Sì. Ci siamo riusciti? No. Quindi – prosegue Dionisi – proviamo a ripartite da questi momenti e cerchiamo di capitalizzare la sosta, che arriva al momento giusto e ci darà modo di lavorare". Non è soddisfatto, Dionisi, "perché una gara del genere va vinta", ma ha voglia di ripartire proprio da una gara così, "interpretata con la mentalità di chi vuole far bene, e mi rifaccio alla partita di Thorstvedt che sta facendo benissimo e per merito suo: una gara vera, che ci ha visto fare di tutto per vincere. Ma resta vero che bisogna migliorare e crescere, che dobbiamo ritrovare i gol degli attaccanti e commettere meno errori: il momento è questo, stiamoci dentro e lavoriamo su di noi, consapevoli che molte squadre, sotto di 2-0, avrebbero perso". Dopo la sosta si va Empoli: se ci va il Sassuolo dei primi 30’ sarà durissima, diversamente vedremo…

s. f.