Unione Terre d’Argine, la presidente è Tebasti

Campogalliano, la sindaca guiderà l’ente con l’obiettivo di erogare servizi più vicini ai cittadini.

Unione Terre d’Argine, la presidente è Tebasti

Unione Terre d’Argine, la presidente è Tebasti

Archiviata la consultazione ammnistrativa che l’8 e 9 giugno ha chiamato al voto gli elettori di tre dei quattro Comuni che hanno parte della Unione delle Terre d’Argine, ovvero Campogalliano, Carpi e Soliera, l’altro è Novi, che vota sfalsato, i sindaci hanno subito provveduto a ricomporre il vertice anche dell’Unione. Alla presidenza è stata chiamata Daniela Tebasti, neo sindaca di Campogalliano. "Abbiamo ereditato un ente in salute capace di scelte importanti. Un’Unione che non è una somma di servizi ma un’Amministrazione capace di programmare insieme un territorio". Queste le prime parole della nuova presidente di Terre d’Argine. Nella prima seduta di giunta della nuova consiliatura si sono ritrovati appunto Tebasti, Riccardo Righi, neo sindaco di Carpi, Caterina Bagni, neo sindaco di Soliera, e il sindaco di Novi di Modena Enrico Diacci. "L’Unione delle Terre d’Argine – ha assicurato Tebasti - promuoverà uno sviluppo del territorio rispettoso dell’Agenda 2030. Obiettivi già raccolti nel piano strategico Atuss e nel Piano Urbanistico Generale. Li svilupperemo e daremo gambe con un forte investimento in ricerca di finanziamenti, con una maggiore attrattività per imprese innovative e con lo sviluppo di una viabilità sostenibile sull’intero territorio. Altri obiettivi saranno l’erogazione di servizi sempre più vicini ai cittadini sviluppando politiche sinergiche nella sicurezza, nell’educazione e nel sociale".

Alberto Greco